Sembra che ovunque ti giri, le persone seguano le ultime tendenze della moda. Stanno registrando curiosi balli su TikTok e condividendo qualsiasi meme sia esploso nelle ultime settimane o entrambe le cose insieme...

Perché oggi le persone si comportano in questo modo?

Siamo diventati così dipendenti dall'attenzione o c'è qualcosa di più profondo?

Imparare nel poker i come e i perché nel è importante!

Che cos'è la 3bet nel poker?

Come posso giocare la 3bet meglio?

La selezione di mani per la 3bet

Le dimensioni della puntata 3bet

Suggerimenti finali

Partiamo dal presupposto che copiare è un comportamento umano innato. Il filosofo cinese Confucio lo ha identificato proprio come uno dei tre modi in cui impariamo. però, c'è di più: siamo anche creature iper sociali che desiderano essere accettate dalla società.

Di conseguenza, la nostra ragione per copiare qualcosa può essere semplicemente il fatto che "tutti gli altri lo stanno facendo". Come ha osservato lo scrittore e pensatore statunitense, Eric Hoffer, "Quando le persone sono libere di fare ciò che vogliono, di solito si imitano a vicenda".

Così, torniamo al nostro argomento preferito, in molti, probabilmente, hanno iniziato la propria carriera nel poker proprio imitando. Forse hai iniziato perché ti è piaciuto seguire il poker in TV o in un film cult; o perché i tuoi amici ti hanno raccontato una loro esperienza di  gioco. Anche questo rappresenta una copia, giusto?

Con poca idea di cosa stesse  realmente accadendo e un disperato desiderio di non sembrare fuori luogo, probabilmente hai adottato le dimensioni esatte delle puntate, la terminologia e i trucchi delle fiches come tutti gli altri.

Imparare nel poker i come e i perché nel è importante!

Imitare gli altri è un ottimo modo per iniziare a conoscere le basi.

Le fiches di 888poker!

Ciò premesso, copiare ciò che vedi ai tavoli da poker ha, chiaramente, dei limiti. Limita i tuoi progressi al mero livello delle persone che hai accanto. E anche se sei abbastanza fortunato da essere circondato da pro, è difficile sapere esattamente cosa valga la pena copiare.

L'efficacia di un determinato modo di giocare specifico è, infatti, difficile da calcolare a breve termine. Ad esempio, copi la cosa sbagliata e diventa semi automatico adottare cattive abitudini o commettere, senza accorgersene, errori che possono compromettere i tuoi futuri profitti.

Concentrarsi, invece, sulla logica alla base delle mosse che stai in qualche modo ricalcando è fondamentale per avvicinarti davvero al tuo potenziale. Questo processo ti consentirà di analizzare ciò che gli altri stanno facendo e, quindi, di prenderne spunto, in modo molto più intelligente.

Il contenuto odierno esaminerà una giocata, appunto, spesso copiata in modo errato, la c.d.3bet. L'obiettivo è cercare di prendere l'abitudine di pensare alla mossa in modo più organico, in modo da poterla rendere più efficace.

Che cos'è la 3bet nel poker?

Potresti già sapere cos'è una 3bet. Ma per motivi di completezza espositiva, lo ribadiamo: una 3bet è il secondo rilancio di qualsiasi street o mano di poker.

Supponiamo che un avversario rilanci a 20 euro in una partita da 2/5 euro preflop e un secondo giocatore faccia, ad esempio, 60. Quest'ultima puntata di 60 euro sarebbe una 3 puntata (i bui e il rilancio originale sono rispettivamente la prima e la seconda puntata).

Proviamo a ricapitolare. In una situazione post-flop in cui un giocatore punta 20 euro, viene rilanciato a 60 e poi rilancia a 170, la puntata di 170 euro costituirebbe la 3bet.

Le 3bet post-flop sono rare e di solito sono un chiaro manifesto di una mano forte, ma a volte, naturalmente, coincidono anche con pesanti bluff. Man mano che sale la posta in gioco o ti ritrovi con giocatori inclini ad andare in tilt, l'utilizzo del 3betting è più diffuso.

L'evento di Barcellona di 888poker!

Dal momento che incontrerai 3bet preflop molto più comunemente, questi sono ciò su cui ci concentreremo in questo articolo.

Esistono delle sfumature in entrambi, ma ci sono due tipi principali di 3bet preflop:

  1. Una Value 3bet: questo gioco è quando hai una mano forte e vuoi aggiungere soldi al piatto per provare a vincere di più. Un re-raise con AA preflop sarebbe il classico esempio.
  2. Una Bluff 3bet: Quando hai una mano debole e pianifichi di far foldare il tuo avversario ora o dopo. Proprio questa mossa, che nasce già complicata per definizione, è quella nella quali in molti commettono errori evitabili.

Per ovvie ragioni, i bluff di 3bet comportano molto più rischio rispetto alle value 3bet. Anche se questo li rende molto più affascinanti, l'eccessivo rischio scoraggia molti giocatori dal realizzarli. Ma un efficace bluff 3bet può aggiungere una dimensione completamente nuova al tuo gioco.

Può renderti imprevedibile, più difficile da leggere e aiutarti anche ad agire in modo più aggressivo con gli altri giocatori.

Sfortunatamente, le differenze tra una 3bet riuscita ed una figuraccia possono essere piuttosto sottili. Così tante persone giocano la 3bet senza una logica precisa, semplicemente perché hanno visto un altro giocatore fare qualcosa di simile.

Nell'interesse di migliorare, prendi questo consiglio come uno di quelli della categoria "Fai come dico, non come faccio!" situazioni.

Come posso giocare la 3bet meglio?

Analizziamo i principi cardine che vanno tenuti presenti prima di decidere se effettuarla o meno.

Il live di 888poker!

Il tuo obiettivo:

La prima cosa da considerare prima di una 3bet è il tuo obiettivo:
Vuoi che il tuo avversario chiami o passi alla tua 3bet?

Si consideri una mano come 99 sul bottone, per esempio. Contro un rilancio cut-off, due nove sarebbero probabilmente la mano migliore a quel punto. Ma una 3bet qui sarebbe valida come bluff? Che ne dici di AT o 77?

In verità, gran parte di questo dipende dal tuo avversario (come vedremo anche più avanti). Ma per ora, ricorda che è fondamentale avere un obiettivo chiaro.

Se non riesci a decidere se stai bluffando o meno, probabilmente stai semplicemente giocando a caso, o facendo click sui pulsanti!

Il motivo:

La giustificazione è una delle cose più critiche da considerare quando si analizza un bluff 3bet.
Le emozioni possono aumentare ai tavoli da poker e potremmo sentirci come se un giocatore stesse avendo la meglio su di noi.

Che questo pensiero sia dovuto a un'abilità superiore o a un semplice buon senso è irrilevante. Quando vanno in tilt, i giocatori spesso scelgono di utilizzarla per ego proprio o emozione, soprattutto se credono di essere migliori del cattivone di turno.

Quindi, prima di iniziare ad analizzare una 3bet, è essenziale considerare se è coinvolto o meno il fattore emotivo. Anche se sei convinto che ciò non influenzi le tue scelte (Bugiardo!), sii sempre onesto con te stesso.

  • Quanto bene hai giocato?
  • Di recente hai perso tanto o ti sei confrontato con qualcuno nella chat?

Se avverti una qualche forma di emotività, dovresti probabilmente prendere la decisione di usare le 3 bet con le pinze.

Potrebbe essere, infatti, più il risultato della frustrazione che dell'abilità strategica.

La situazione:

Ignorando che "The Situation" sarebbe anche il soprannome di Mike, supereroe piuttosto tosto, il contesto generale è probabilmente il fattore più critico, quando sono in esame le 3bet.

Tipicamente, i migliori giocatori per le bluff 3bet sono quelli che sono soliti aprire molte mani. La frequenza con cui, negli ultimi anni, questa categoria sta aumentando a dismisura, rende la loro gamma troppo ampia e, probabilmente, molto debole. 

Se vedi un giocatore che apre mani come A2o, Q5s e 58o dalla posizione iniziale o media, è probabile che sia un buon candidato a farne parte.

Al contrario, è una cattiva idea la 3bet per i giocatori che odiano foldare. Supponiamo che il tuo avversario sia uno di quelli che non vivono senza il flop completo e si rifiuti di foldare a 3bet. In questo caso è sicuramente meglio smettere di bluffare e ampliare il tuo range di valori di 3bet.

Mani come 88s, KQs e A9s costituiscono ottimi esempi in tal senso. Dominano molte mani di tipo A5, QT e KJ che chiameranno, quasi automaticamente, la tua 3bet.

Allo stesso modo, se vedi un giocatore effettuare una 3bet in questo determinato tipo di mani, osserva con attenzione chi ha aperto il piatto. Queste informazioni ti diranno molto sia sulla qualità del 3bet che del relativo giocatore.

In generale, più stretto è il range di apertura di un giocatore, più dovresti restringere e polarizzare al meglio il tuo range di 3bet. 

Colonne di fiches marchiate con il prestigioso logo 888!

La selezione di mani per la 3bet

È essenziale selezionare con attenzione la tua mano 3bet. Questo processo, come spiegavamo sopra, si riduce principalmente a ciò che vuoi ottenere.
Ma è fondamentale prestare attenzione alle tendenze del giocatore che scegli di 3bettare. È possibile, paradossalmente, trasformare involontariamente una mano value in un bluff.

Un castello di carte!

Si consideri una mano come pocket 10s, per esempio. I dieci possono essere una 3bet di valore chiaro contro un giocatore che apre un intervallo del 30% (i dieci sono i preferiti del 64%). Ma sono solo leggermente più avanti di un range di apertura stretto di 77+, AJs+,KQs, AJo+ nello stesso punto.

Contro il secondo range, vedrai probabilmente più 4bet che fold. E, quando il tuo avversario chiama, è probabile che tu non sia nella posizione ideale.

Di solito è abbastanza facile sapere quali mani 3bettare per valore, ma può essere un po' più complicato quando si tratta di bluffare.

Mani come A5o o K3 sono generalmente scelte migliori di 33 o j6o perché hanno il potenziale per fare mani forti e includono carte alte. Questo fatto riduce o 'blocca' il numero di mani forti che i tuoi avversari possono avere.

Un asso rende il 50% meno probabile che il tuo avversario abbia una coppia di assi, per esempio. Riduce anche il numero di combinazioni AK, AQ o AJ da 16 a 9 ciascuna.

Inoltre, dal momento che dovresti foldare i tuoi bluff su una 4bet, è spesso meglio chiamare e floppare un set con una mano come 33.

In poche parole, di solito è meglio una bluff 3bet con mani che:

  1. Puoi facilmente passare a una 4bet.
  2. Gioca bene post-flop e/o puoi cogliere alcune opportunità di c.d. semi-bluff post-flop.
  3. Avere qualche possibilità di fare una mano forte.
  4. Avere un valore "bloccato".

Le dimensioni della puntata 3bet

I giocatori tendono a sedersi con uno stack importante in un cash game. Quindi, gli intervalli di 3bet preflop sono leggermente più rigidi di quanto non lo siano nei tornei.

Che ordine sul tavolo!

I giocatori tendono a 3bettare da circa 3 volte l'importo del rilancio originale. Spesso possono aumentare un po' quando sono fuori posizione (questo dimensionamento riduce le pot-odd che danno ai loro avversari in posizione).

Vedi tendenze simili anche nelle fasi iniziali e intermedie dei tornei di poker. Quando gli stack raggiungono una profondità di 15-25bb, i bui crescenti e le pressioni ICM rendono l'all-in come 3bet molto, molto più attraente.

Ricorda, però, che non esiste una regola rigida per la dimensione. Se stai 3bettando una value, puoi considerare anche di aumentare leggermente la tua 3bet!

Allo stesso modo, supponiamo che tu stia cercando di isolare un giocatore più debole o pensi che una piccola 3bet. Vai avanti con una dimensione della scommessa più piccola.

Suggerimenti finali

Si spera che questo articolo ti dia di più da considerare quando studi le 3bet ai nuovi tavoli migliorati.

  • Ricorda di prestare attenzione alle mani che vedi nei piatti 3bet. Possono dirti molto sul livello di abilità dei tuoi avversari e su cosa immaginano l'uno dell'altro.
  • Cerca anche di non forzare le cose. "Devi usare lo strumento adeguato per un lavoro pulito", e questo slogan si presta molto bene a 3betting...
  • Pensa a una 3bet come a un punto di "fai-da-te". Il miglior martello del mondo è inutile se stai cercando di usarlo per stringere un bullone.
  • Scegli i tuoi punti con saggezza. Se pensi che sia il momento di 3bettare, e non c'è davvero nessun stato mentale coinvolto, e hai l'avversario e la mano giusti per farlo, perché non andare avanti con il tuo... martello 3bet?

Buona fortuna, amici miei!!!

Sull'autore
Di

Dan O'Callaghan ha conosciuto il poker ai tempi dell'università a Newcastle ed è pro da diversi anni. Noto online con il nomignolo danshreddies, ha vinto sia in tornei live sia virtuali, raggiungendo il bubble al WSOP Main Event. Finora ha raccolto oltre $120K in tornei dal vivo e oltre $750K online giocando a MTTS e cash games. 

Dan si descrive come 'un tipo un po' strano' e un grande ottimista ed è un apprezzato autore di articoli per la poker community. Oltre a ciò è anche altissimo!