Terminologia del poker

Font Size
A A A

Adesso che hai deciso di imparare come giocare al poker online, devi acquisire familiarità con il linguaggio utilizzato. Alcuni termini del gioco sono semplici rispetto ad altri, che sono invece meno intuitivi. Abbiamo per questo creato un glossario con le parole e le locuzioni che devi conoscere per capire il linguaggio e parlare come un vero mago del tavolo verde.

A   B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z

A

1° a puntare:

Il primo giocatore a puntare in qualsiasi giro di puntate.

All-in:

Quando un giocatore prende tutti i gettoni del piatto in una mano. Da qui l'espressione "andare in all-in". Rimane un giocatore attivo nella mano senza dover versare altro denaro nel piatto.

Ante:

Gli ante sono puntate obbligatorie che tutti i giocatori devono piazzare prima della distribuzione della mano. Sono comuni in determinati giochi di poker come Stud e Draw Poker, ma sono rari nell'Hold'em o nell'Omaha.

Aprire:

Iniziare le puntate in un giro di puntate.

Asso carta alta:

Una mano di poker con cinque carte che contiene un asso, senza scala o colore.

Azione:

L'azione si attiva quando è il turno di gioco del giocatore. Invece di "iniziare la puntata", puoi anche dire "iniziare l'azione".

B

Bad Beat:

Una mano in cui un giocatore, pur avendo ottime possibilità di vincere, perde.

Belly Buster:

Una "Straight Draw" necessaria alle quattro carte per realizzare una scala a incastro.

Bicycle:

Una mano di poker formata da una scala con A-2-3-4-5.

Big Blind:

Una puntata iniziale obbligatoria, nei giochi Hold’em e Omaha, che viene fatta dal giocatore che è seduto due posti alla sinistra del dealer. Nei giochi No Limit Hold'em, il Big Blind (BB) è pari alla posta massima del tavolo. Ad esempio, in un tavolo da 10 $/20 $, il BB sarà pari a 20 $. Nei giochi con i limiti, il BB è pari alla posta minima. Allo stesso tavolo da 10 $/20 $, il BB sarà 10 $.

Big Slick:

Una mano di poker che contiene un re e un asso.

Bilaterale:

Qualsiasi mano (come 4 carte di una scala o 4 carte dello stesso colore) che potenzialmente potrebbe assicurare il punteggio migliore. I tipi più comuni di Bilaterale sono la scala con quattro carte e il colore di quattro carte.

Blind:

Puntata iniziale obbligatoria piazzata nel piatto dai primi due giocatori alla sinistra del dealer nei giochi di poker Hold'em e Omaha. Vedi "Small Blind" e "Big Blind".

Bluff:

Puntare o rilanciare con una mano che non ha alcuna probabilità di vincere. Questa tattica mira a forzare il fold degli altri giocatori per prendere il piatto.

Broadway:

Una mano di poker composta di una scala all'asso (10-J-Q-K-A).

Broomcorn's Uncle:

Un giocatore che usa tutti i gettoni piazzando gli ante.

Bullets:

Una coppia di assi.

Bump:

Rilanciare.

Bussare sul tavolo:

Quando un giocatore bussa su tavolo indica che ha effettuato un check.

Buy-in:

L'importo di denaro necessario a un giocatore per potersi sedere a un tavolo Cash Games. Può anche essere la somma che il giocatore deve versare per prendere parte a un torneo o a un Sit & Go.

Buy-in minimo:

L'importo minimo necessario per unirsi a un tavolo Cash Games.

C

Cap:

Piazzare gli ultimi rilanci finali di un giro di puntate, basati sul numero massimo permesso di rilanci per giro di puntate in quella partita di poker.

Carta alta:

La carta più alta sul tavolo o la mano dal punteggio inferiore nello schema della mani di poker standard.

Carta chiave:

Una carta particolare che dà al giocatore un vantaggio o una mano vincente.

Carte comuni:

Le 5 carte comuni (vedi Carte Comuni) poste al centro dei tavoli di Hold'em e Omaha. Ogni giocatore attivo potrà utilizzare da una a tutte le 5 carte per ottenere la migliore mano di poker con 5 carte. Nei giochi di Stud, ogni giocatore ha le sue carte comuni.

Carte comuni:

Le carte scoperte messe al centro del tavolo, che sono visibili ai giocatori e sono condivise da tutti durante le partite di Hold'em e Omaha.

Carte coperte:

Le carte iniziali del giocatore distribuite coperte che non possono essere visualizzate dagli altri giocatori.

Carte di partenza:

Le carte del giocatore che vengono date coperte. Si chiamano anche carte coperte.

Carte live:

Carte che non sono state ancora viste e si ritiene che siano ancora in gioco, nelle partite di Stud Poker e in altre forme del gioco. Ad esempio, nell' Hold'em Poker, se un giocatore va in "all-in" con una mano "sub-par", potrebbe “avere delle carte live", mentre gli avversari non hanno nessuna delle stesse carte.

Carta su:

Una carta che viene data scoperta.

Case Chips:

Gli ultimi gettoni di un giocatore.

Check:

Rinviare la puntata iniziale di un giro di puntate e passare l'opzione al giocatore attivo seguente. Dopo aver piazzato la puntata iniziale di un giro di puntate, i giocatori non hanno più l'opzione di dichiarare check e possono solo chiamare, rilanciare o effettuare il fold (vedi qui di seguito).

Check-Raise:

Quando un giocatore prima dichiara un check e poi rilancia qualsiasi puntata successiva nello stesso giro di puntate.

Chiamare/Chiama:

Versare una somma pari all'ultima puntata effettuata.

Chiamare senza rilanciare:

Chiamare una puntata senza rilanciare.

Collusione:

Quando due o più giocatori cospirano per imbrogliare in una partita di poker.

Colore:

Una mano di poker composta da 5 carte tutte dello stesse seme, per esempio K-10-8-4-3 di Picche.

Coppia:

Due carte dello stesso valore, ad esempio due sette o due re.

Coppia d'assi:

Due assi.

Coppia minima:

Quando un giocatore usa la carta più bassa nel Flop per creare una coppia con una delle sue carte.

Cowboys:

Due re.

D

Dead Man's Hand:

Doppia coppia con assi e otto (secondo una leggenda, Wild Bill Hickock venne sparato alla schiena mentre aveva queste carte in mano).

Dealer:

Il giocatore che in realtà o virtualmente distribuisce le carte agli altri giocatori al tavolo da poker.

Deuces:

Una coppia di due.

Diviso:

Un pareggio.

Door card:

La prima carta scoperta, in una mano di una partita di Stud.

Doppia agli assi:

Una mano di poker con cinque carte che contiene due coppie, di cui una è di assi.

Doppia coppia:

Una mano composta da due coppie diverse.

Down Card:

Oppure Carte coperte, ossia le carte che vengono distribuite coperte.

Doyle Brunson:

Una mano di Hold’em Poker formata da 10-2 (Brunson ha vinto il campionato mondiale per due anni di seguito con queste carte nella mano finale).

Drop:

effettuare il fold.

Ducks:

Una coppia di due.

E

Early Position:

La posizione di un giocatore in un giro di puntate dove deve agire prima degli altri al tavolo (normalmente considerata quella dei due giocatori seduti alla sinistra del giocatore che ha piazzato le puntate blind).

Effettuare il bring-in:

Iniziare la puntata nel primo giro di puntate di una mano.

F

Figure:

Le carte con le figure (jack, regina e re).

Fifth Street:

La quinta carta comune, scoperta al centro del tavolo, in una partita di Hold'em o Omaha Poker. Questa carta viene spesso indicata come "River." oppure come la quinta carta nelle partite di 7-card Stud Poker.

Flop:

Le prime tre carte comuni, scoperte al centro del tavolo, in una partita di Hold'em o Omaha Poker.

Fold:

Abbandonare la mano perdendo gli eventuali gettoni versati nel piatto fino a quel momento.

Fourth Street:

La quarta carta comune, scoperta al centro del tavolo, in una partita di Hold'em o Omaha Poker. Questa carta viene comunemente chiamata "Turn". In una partita di 7-card Stud Poker è la quarta carta ricevuta.

Full:

Una mano di poker composta da tre carte di un valore e due di un altro, per esempio 7-7-7-5-5.

Full d'assi:

Una mano di poker con cinque carte che contiene un full composto da tre assi e una coppia.

G

Giocata lenta:

Una strategia di gioco che si usa per ingannare gli altri giocatori, dando a pensare che si ha una mano debole. Quando invece si ha una mano molto forte e si punta e si rilancia in maniera aggressiva immediatamente, gli altri giocatori potrebbero effettuare il fold, lasciando così solo un piatto piccolo. Al contrario, usando questa tecnica della giocata lenta e solo effettuando il check o chiamando, gli altri giocatori potranno credere più facilmente di avere una mano più forte e una chance migliore di vincita. Quindi rimarranno nel gioco più a lungo, creando così un piatto superiore.

Giocatore attivo:

Un giocatore che partecipa sempre alla mano corrente.

Giocare il board:

Nelle partite con il Flop quando le cinque carte migliori di un giocatore sono le cinque carte comuni.

Gioco Multi-hand:

Quando un giocatore siede a più di tavolo alla volta e gioca contemporaneamente diverse mani.

Giro di puntate:

La fase del gioco del poker in cui i giocatori possono effettuare un fold, una puntata, un check, una chiamata o un rilancio. Ogni giro di puntata termina quando la puntata o il rilancio vengono chiamati o quando tutti i giocatori tranne uno effettuano il fold.

Gut Shot:

Ottenere una scala a incastro

H

Heads-up:

Quando una mano di poker si è ridotta a solo due giocatori.

High-Low (Hi-Lo) Poker:

Una partita di poker nella quale il piatto viene diviso tra la mano più alta e quella più bassa. È possibile avere una mano che le vince entrambe, per esempio A-2-3-4-5 è una scala, ma è anche considerata (nella maggior parte dei tipi di High-Low Poker) la migliore mano bassa. In alcune partite di High-Low Poker la mano più bassa possibile è A-2-3-4-6 e in altre (anche se questo è in effetto vero solo nelle partite "Low"), la mano più bassa possibile è 2-3-4-5-7 (poiché questa mano non contiene un asso).

Hold'em:

In questo gioco di poker, noto anche come Texas Hold 'em, i giocatori ricevono due carte coperte (carte di partenza). Possono usare tutte oppure nessuna delle carte di partenza con da tre a cinque delle carte comuni scoperte per formare la migliore mano di poker con 5 carte. Per una descrizione completa del gioco, vedi la sezione Pagine della guida di 888poker.it.

I

Indicatore:

Un indicatore a forma di dischetto con una "D" o una "B" che viene usato per rappresentare o identificare la posizione del dealer nella partita. Dopo ciascuna mano, l'Indicatore del dealer si sposta, in senso orario al prossimo giocatore attivo seduto al tavolo.

Indicazione "Sit out":

Un dischetto posizionato davanti al giocatore che desidera essere fuori gioco (Sit out) per una mano, ma rimanere sempre nella partita.

Inside Straight Draw:

Una "Bilaterale" formata da quattro carte, che ha bisogno di una carta specifica, normalmente nel mezzo, per completare una scala (ossia, 4-6-7-8, in cui solo un 5 potrebbe completare la mano). Al contrario di una Open-ended Straight Draw nella quale le 4 carte che mancano sono quelle all'inizio o alla fine della scala.

J

Jackpot Poker:

Una forma di poker nel quale il casinò paga un Jackpot a qualsiasi giocatore che non vince il piatto anche se ha una mano molto forte (normalmente un full di assi o una combinazione migliore).

K

Kicker:

  1. Nel Draw Poker, una carta singola, che, insieme a una coppia, viene tenuta nella speranza di creare una doppia coppia. Per esempio, tenendo K-3-3 e prendendo due altre carte cercando di ottenere un altro 3 (per avere un tris) o un altro re (per ottenere una doppia coppia al re).
  2. In Hold'em Poker, la carta più alta tra due giocatori che hanno coppie uguali. Ad esempio,
    1. Le carte comuni al centro del tavolo sono A-10-8-5-2.
    2. Il Giocatore n. 1 ha Asso-Jack come mano.
    3. Il Giocatore n. 2 ha Asso/Regina come mano.

Ogni giocatore ha una coppia di assi, tuttavia il Giocatore n. 2 ha un kicker di valore superiore e vince il piatto.

Kick It:

Rilanciare.

Knock:

Check.

Kojak:

Una mano iniziale che contiene un re e un jack.

L

Ladies:

Due regine.

Late Position:

La posizione di un giocatore in un giro di puntate dove il giocatore agisce dopo la maggior parte degli altri giocatori al tavolo (normalmente considerata quella dei due giocatori seduti alla destra del dealer).

Lay Down Your Hand:

Quando un giocatore effettua il fold della mano.

Limit Poker:

Una varietà comune di poker in cui le dimensioni delle puntate sono pre-determinate. Ad esempio, in una partita "10/20 $", le puntate e i rilanci sono limitati a 10 $ prima e dopo il Flop e a 20 $ dopo il Turn e il River. I rilanci sono limitati a 4 x la posta corrente per ogni giro.

Limite al piatto:

Un tipo di poker nel quale i giocatori possono puntare un importo fino alla somma attuale che si trova nel piatto, senza superarla.

Limp In:

Piazzare i gettoni nel piatto chiamando, invece che rilanciando. (Normalmente un "Limp In" si verifica quando la prima persona agisce chiamando il Big Blind).

Limper:

Il primo giocatore, nel primo giro di puntate che chiama le puntate blind.

Lista d'attesa:

Una lista nella quale i giocatori inseriscono il proprio nome per giocare a un tavolo dove non ci sono posti disponibili al momento. I giocatori vengono avvisati quando si rende disponibile un posto al tavolo ed è il loro turno di sedersi al tavolo.

Live Blind:

Quando un giocatore piazza una puntata blind e poi può rilanciare, anche se nessun altro giocatore rilancia. Viene anche chiamata come opzione.

M

Mano:

Le cinque carte migliori di un giocatore. Con "mano" si intende anche l'intera fase di gioco che inizia con la distribuzione delle carte fino al momento in cui rimane un solo giocatore o viene distribuita l'ultima carta ("River"). Ogni azione effettuata in questo periodo di tempo fa parte della "mano".

Mano chiave:

In una sessione o torneo, quella mano particolare che segna un momento cruciale per un giocatore, sia nel bene sia nel male.

Mano completa:

Un'espressione utilizzata nel Draw Poker per indicare una mano completa che non può essere migliorata con altre carte. La scala, il colore, il full, il poker e la scala reale sono tutte mani complete.

Mano live:

Una mano che ha ancora il potenziale per vincere il piatto.

Maniac:

Un giocatore aggressivo che gioca molte mani.

Mescolare le carte:

Quando si mescolano le carte di un mazzo.

Mettere i gettoni nel piatto:

Mettere i gettoni nel piatto (ad esempio, piazzare le puntate blind).

Middle Pair:

Nelle partite con Flop, quando un giocatore crea una coppia abbinando una delle sue carte coperte alla carta centrale del Flop.

Middle Position:

La posizione di un giocatore in un giro di puntate, tra la Early e la Late Position (normalmente considerati come il quinto, sesto e settimo posto alla sinistra del dealer).

Miss:

Avere una Bilaterale ma non ricevere la carta necessaria a migliorare la mano. Per esempio, quando il giocatore ha una mano con il 4 di Picche per cercare di ottenere un colore, ma riceve una carta di Cuori come carta finale, la situazione viene detta "Missing the Draw."

Monster:

Una mano di valore alto. In un torneo, un giocatore che accumula molti gettoni, dopo averne avuti pochi, viene chiamato Monster (Stack).

Muck:

Buttar via le carte di una mano. Inoltre il termine si riferisce anche a una pila di carte che non sono più in gioco.

N

No-Limit Poker:

Una variante rischiosa del poker nella quale un giocatore può puntare quanti gettoni desidera in ogni giro di puntate.

The Nuts:

La migliore mano possibile in qualsiasi momento della partita di poker. Per esempio, nell'Hold'em Poker, un giocatore che ha K-J ha in mano "The Nuts" se il Flop assegnasse 9-10-Q. Con le carte coperte, la scala 9-10-J-Q-K è la mano migliore possibile. Se il River assegna un jack, "The Nuts" sarebbe invece pari a A-K. Tuttavia, se nessun giocatore ha A-K, il giocatore con K-J avrebbe "The Nuts" o la mano vincente.

O

Offsuit:

Carte di seme diverso.

Omaha Poker:

Un gioco di poker con carte comuni simile al Texas Hold'em. Nell'Omaha Poker, ogni giocatore riceve quattro carte coperte (invece che due come nel Texas Hold'em). A differenza dell'Hold'em Poker, dove i giocatori possono scegliere di giocare utilizzando nessuna, una o due delle carte della loro mano, i giocatori dell'Omaha devono utilizzare sempre due carte delle quattro carte di partenza. L'Omaha Poker viene spesso giocato in versione Hi-Low.

Open Card:

Una carta che viene data scoperta.

Open Pair:

Una coppia che è stata data scoperta.

Opzione:

Un'opzione è una puntata live blind effettuata prima della distribuzione delle carte. Se nessuno rilancia, il giocatore che ha utilizzato l'"opzione" può rilanciare.

P

Paints:

Le carte con le figure (Jack, Regina e Re).

Partecipare:

Partecipare a una partita di poker e diventare un giocatore attivo.

Partite con il Flop:

Giochi di poker (Hold’em e Omaha) giocati usando le carte comuni, che vengono date scoperte al centro del tavolo.

Passare:

Dichiarare un check o passare l'opzione di puntare/rilanciare al giocatore seguente in un giro di puntate. (Se non è attiva un'azione precedente nella mano).

Perdente:

Un giocatore che perde un notevole importo in una partita.

Piatto:

L'importo accumulato di gettoni al centro del tavolo, per il quale i giocatori attivi giocano la mano.

Piatto principale:

Il piatto principale viene formato dallo stesso importo ottenuto da tutti i giocatori attivi. Qualsiasi altra puntata effettuata sul piatto principale o superiore allo stesso effettuata su un piatto laterale (Side pot) che viene contesa tra i giocatori rimanenti. I piatti laterali (Side pot) si verificano quando uno o più giocatori vanno in all-in.

Pocket Rockets:

Le carte di partenza o le carte coperte composte di una coppia di assi.

Poker:

Quattro carte dello stesso numero o valore (Quads).

Posizione:

È una strategia importante del poker, che prende in considerazione il fatto che nella maggior parte dei tipi di poker, il giocatore che si muove per ultimo ha un vantaggio notevole. Infatti, parlare per ultimo dà al giocatore una quantità di informazioni maggiore per poter decidere se effettuare il check, puntare, rilanciare o eseguire un fold.

Pot Odds:

L'espressione "Pot Odds" indica il rapporto delle dimensioni del piatto rispetto all'importo della chiamata. Spesso val la pena di valutare l'importo nel piatto quando si decide se chiamare una puntata o meno. In una partita dove il piatto ha un importo notevole di gettoni, vale la pena chiamare anche una mano mediocre, se ha anche una possibilità minima di migliorare e diventare la mano migliore. Invece, se il piatto è piccolo, potrebbe non valer la pena chiamare anche una mano abbastanza buona, perché il rischio è superiore all'importo del guadagno.

Prelievo:

Lasciare una partita e convertire i gettoni in contanti.

Puntata:

Una somma di denaro puntata in una mano che si concretizza con il piazzamento dei gettoni nel piatto.

Puntata attiva:

L'importo della puntata corrente (ossia, le puntate blind, le puntate, i rilanci).

Puntata live:

Una puntata attiva, che devono versare tutti gli altri giocatori del tavolo per poter giocare la mano (ossia, le puntate blind, le puntate e i rilanci).

Puntata inattiva:

Una puntata inattiva o una "fee" di penalità piazzata nel piatto, che gli altri giocatori del tavolo non devono considerare. Ad esempio, se un giocatore non versa entrambe le puntate blind. Dopo essere tornato nuovamente attivo dovrà puntare una puntata live pari al Big Blind, più una puntata inattiva (Blind) pari allo Small Blind).

Puntata iniziale:

Una prima puntata obbligatoria nel primo giro di puntate di una partita di Stud. La puntata iniziale è normalmente piazzata dal giocatore con la carta dal valore più basso. In tutti i giri aggiuntivi, il giocatore con la mano dal valore più alto con le carte comuni è il primo a parlare.

Puntata obbligatoria:

Una puntata obbligatoria che inizia l'azione nel primo giro di una mano di poker (vedi Blind).

Puntare il piatto:

Piazzare una puntata pari all'importo del piatto.

Puntare o rilanciare:

Puntare o rilanciare in modo da battere quei giocatori le cui mani avrebbero potuto migliorare se fossero restati in gioco.

Push:

Quando alla fine della mano, il dealer spinge i gettoni dal piatto al giocatore vincente. Si parla di "push" anche quando i dealer passano ad altri tavoli.

Put Down:

Effettuare un fold della mano.

Q

Quads:

Poker.

Qualifier:

Nei giochi High-Low è il requisito per la mano bassa per poter vincere il piatto.

Quattro carte di colore:

Una mano formata da quattro carte dello stesso colore, ad esempio 10-8-4-3 di Fiori. Sarà necessaria una quinta carta dello stesso seme (in questo caso, un'altra carta di Fiori) per completare il colore.

R

Rake:

Il piccolo importo che il banco sottrae al piatto di una partita. Il rake si basa sull'importo totale del piatto dopo ogni giro di puntate.

Razz:

Una forma di Stud Poker, in cui le cinque carte più basse (5-4-3-2-A) ottengono il piatto.

Re-raise:

Rilanciare nuovamente un rilancio precedente.

Rilanciare:

Aumentare la puntata fatta in precedenza da un giocatore.

Rilancio al buio:

Quando un giocatore rilancia senza guardare la sua mano.

Risposta:

Rilanciare o effettuare un re-raise sulla puntata di un altro giocatore.

River:

La quinta e ultima carta comune, scoperta al centro del tavolo, in una partita di Hold'em o Omaha Poker. Poker. Viene anche chiamata Fifth Street.

Rock:

Un giocatore considerato molto conservatore, che normalmente effettua la puntata o rilancia solo quando ha una mano molto forte.

Rounder o Giocatori professionisti:

Giocatori esperti che cercano giochi con poste alte (privati). Vengono spesso definiti anche come "Hustler". Il termine inglese "Rounders" è anche presente in un titolo di un film sul poker con Matt Damon e Ed Norton.

S

Scala:

Una mano di poker con 5 carte consecutive, ad esempio: K-Q-J-10-9.

Scala bilaterale:

Una mano che necessita di 4 carte a uno dei lati (per un totale di 7 carte) per completare la scala. Ad esempio, quattro carte consecutive (5-6-7-8) richiederebbero un 4 o un 9 per completare la scala.

Scala reale

Una mano di poker composta da 5 carte consecutive, tutte dello stesse seme, ad esempio Q-J-10-9-8 di Picche.

Scala reale massima:

Una mano di poker con una scala reale composta di (A-K-Q-J-10) tutta dello stesso seme. Questa è la mano più alta possibile nella maggior parte dei giochi di poker.

Scala reale minima:

Una scala reale al cinque (A-2-3-4-5 dello stesso seme).

Scoop:

Vincere tutto il piatto.

Seating List:

Lista di attesa nella quale i giocatori inseriscono il proprio nome per giocare a un tavolo dove non ci sono posti disponibili al momento. I giocatori vengono avvisati quando si rende disponibile un posto al tavolo ed è il loro turno di sedersi al tavolo.

Second Pair:

Quando nel Flop un giocatore crea una coppia usando la seconda carta più alta delle carte comuni insieme a una delle sue carte di partenza.

Semi:

Picche, Cuori, Quadri e Fiori. Nella maggior parte dei giochi di poker, i semi non sono rilevanti (eccetto nello Stud, in cui possono essere utilizzati per decidere chi deve iniziare a piazzare la "puntata iniziale"). Alla fine di una mano di poker, se due giocatori hanno carte con lo stesso valore, le mani sono considerate uguali, senza tener conto dei semi e si dividono il piatto.

Seven Card Stud:

Un gioco di poker molto diffuso nel quale i giocatori ricevono tre carte coperte e quattro scoperte. Il giocatore utilizza le cinque carte migliori delle sette disponibili.

Seventh Street:

Questo è il giro finale di puntate in Seven Card Stud e Stud 8 or Better.

Showdown:

La fine dell'ultimo giro di puntate, quando tutti i giocatori attivi mostrano le proprie carte per determinare chi ha vinto il piatto. Per arrivare alla fase dello showdown, è necessario che nella mano rimangano almeno 2 giocatori. Il giocatore vincente deve mostrare le carte e vince quindi la mano. Nei giochi Hold'em e PLO, il vincitore viene determinato valutando il giocatore che ha la mano migliore composta da 5 carte. Il giocatore/I giocatori prende/prendono tutto il piatto. In Omaha Hi-Lo, sono disponibili due piatti: quello per la mano più alta e quello per la mano più bassa.

Side pot:

Un piatto separato per il quale giocano i giocatori attivi quando uno o più giocatori sono all-in.

Sit out:

Non partecipare a una mano, pur rimanendo seduti a un tavolo di poker.

Sixth Street:

In Seven Card Stud, questa è la quarta carta scoperta data al giocatore (cioè la sua sesta carta). È anche il 4° giro di puntate.

Small Blind:

Una puntata iniziale obbligatoria, nei giochi di Hold’em e Omaha Poker, che viene fatta dal giocatore immediatamente alla sinistra del dealer. Nei giochi No Limit, lo Small Blind è uguale alla metà del limite di puntata inferiore del tavolo. Per esempio, ad un tavolo da 10-20 $, lo Small Blind sarebbe 5 $.

Solid:

Un giocatore prudente, ma bravo.

Speed Limit:

Una coppia di cinque. Fa riferimento al limite di velocità ("speed limit") di 55 miglia/ora adottato nella maggior parte degli Stati degli USA.

Split:

Restituire le puntate blind ai giocatori che le hanno piazzate, quando nessun altro giocatore chiama nel primo giro di puntate in una partita di poker. Il gioco prosegue con la mano seguente. La fase è chiamata anche divisione del piatto.

Stack:

Una pila di gettoni.

Stai:

Quando un giocatore rimane in gioco chiamando invece che rilanciando.

Struttura:

I limiti predeterminati di un gioco, normalmente basati sugli importi dei blind/degli ante e delle puntate e sul numero dei rilanci ammessi per giro di puntate.

Stud:

Giochi di poker in cui i giocatori ricevono le loro carte comuni formate da un mix di carte coperte e carte scoperte. Dovranno formare la mano migliore con queste carte.

T

Texas Hold'em:

È il nome completo dell'Hold'em, il tipo di poker più giocato. Rappresenta l'attrazione dell'evento principale delle WSOP e rimane l'elemento più importante di tutte le gare di poker. L'obiettivo del gioco è formare la mano migliore di poker con 5 carte utilizzando una combinazione delle 2 carte coperte con le 5 carte comuni (Flop, Turn e River). I giocatori possono usare tutte oppure nessuna delle carte di partenza con da tre a cinque delle carte comuni scoperte per formare la migliore mano di poker con 5 carte.

Third Street:

In Seven Card Stud e Seven Card Stud 8 or Better, è il primo giro di puntate dopo la distribuzione della prime tre carte.

Thirty Miles:

È un nome per indicare tre dieci.

Tight:

Un giocatore che gioca pochi piatti. Una "Tight Game" significa una partita con poca azione.

Top Pair:

Nelle partite con il Flop, quando il giocatore crea una coppia con una delle sue carte coperte con la più alta delle carte comuni o delle carte comuni ottiene un "Top Pair".

Torneo Satellite:

Un torneo preliminare offerto a costi estremamente ridotti (rispetto al torneo principale) o, addirittura, senza buy-in. Ai vincitori dei Tornei Satellite viene offerto l'ingresso gratuito al livello superiore del Torneo Satellite o al torneo principale.

Treys:

Una coppia di tre.

Trips:

Un tris realizzato quando il giocatore ha una delle 3 carte dello stesso valore o uguale a due delle carte comuni.

Tris:

Tre carte dello stesso numero o valore (spesso indicato come "Set" o "Trips"). Ad esempio, 5-5-5 o Q-Q-Q.

Turn:

La quarta carta comune, scoperta al centro del tavolo, in una partita di Hold'em o Omaha Poker. Viene anche chiamata Fourth Street.

U

V

Valore:

Il valore di ogni carta e della mano.

Vedere:

L'azione del giocatore indicata come chiamare.

Vedere nell'ultimo giro:

Effettuare una chiamata nell'ultimo giro di puntata quando pensi che la tua mano non sia la migliore.

Vedi:

Chiamare una puntata precedente.

W

Walking Sticks:

Una coppia di sette.

X

Y

Z

Did you find this interesting?    

Thank you for helping us improve

 
SAFER. BETTER. TOGETHER.
Giochiamo insieme, responsabilmente
18+ 888responsible

Copyright © 2020 888 Italia Limited, società collegata ad 888 Holdings PLC. 888 Italia Limited, Concessione GAD n. 15014.

888 Italia Limited è società di diritto maltese, con sede legale in Level G, Quantum House, 75, Abate Rigord Street - XBX 1120 Ta 'Xbiex (Malta); Contatto email: supporto@888.it

La concessione per l’esercizio e la raccolta dei giochi a distanza in Italia è stata assegnata dall’Agenzia delle dogane e dei Monopoli.