Bluffare è adrenalina pura. Il tuo cuore batte forte e il tuo stomaco gira a vuoto. Aspetti, esternamente con la più classica delle facce da poker ma dentro di te hai i brividi. Sei sopra un ottovolante che finirà con gioia o angoscia. Ed è una delle cose più belle del poker. Ti fa sentire vivo.

Il bluff nel poker è molto più complicato di quanto le persone immaginano. Anche se è vero che il gioco potrebbe funzionare senza, non sarebbe decisamente lo stesso gioco che conosciamo oggi. Più semplicemente... non potrebbe esserlo!

Nessun bluff significherebbe, infatti, nessuna angoscia, nessun modo di esprimersi.

Il poker diventerebbe un gioco incentrato esclusivamente su scommesse di valore effettivo. Non ci sarebbe nessun brivido e nessun "e se" senza bluffare. Nessuna paura di essere chiamato con nomi indesiderabili e di avere un 6-high sventolato in faccia mentre muti il ​​vincitore. Non ci sarebbe alcun dramma .

Il poker diventerebbe un gioco monotono di stress e dolore, e chi, al di fuori di un manicomio, si iscriverebbe ad un torneo? Ragioniamo, adesso, su come bluffare con successo!

Passaggio 1: affronta il motivo per cui vuoi bluffare
Passaggio 2: il bluff è necessario?
Passaggio 3: quando bluffare?
Passaggio 4: il bluff ha senso?
Passaggio 5: scegli la somma corretta

Cos'è il bluff?

Il bluff

Bluffare è l'atto di impegnare fiches in un piatto, con un punto basso. Come la maggior parte delle cose, il bluff sembra piuttosto semplice sulla carta. Ma è un'impresa che è molto più facile a dirsi che a realizzarsi nella pratica.

Quindi, senza ulteriori indugi, ecco una guida passo passo per aiutarti ad essere un vero e proprio esperto di bluff!

Affronta il motivo per cui vuoi bluffare

La prima cosa che devi considerare quando decidi se bluffare o meno è la ragione per farlo. Questo pensiero potrebbe sembrare ovvio, ma dobbiamo partire dal complesso di sentimenti, dominato dall'emozione nel poker. Questi sentimenti possono avere un impatto negativo sulle decisioni delle persone.

L'autocontrollo gioca un ruolo significativo nel poker. Così tanti giocatori super talentuosi lottano per rimanere a galla a causa della scarsa disciplina, con conseguenti terribili decisioni sullo stile di vita. Oppure giocano in modo così scellerato il 2% delle volte da cancellare in un colpo solo la brillantezza mostrata durante l'altro 98% del loro operato tra tornei e sessioni!

L'autocontrollo è il più grande ostacolo che un giocatore di poker deve superare. Anche con le abilità di poker più incredibili del mondo, sei condannato senza un solido autocontrollo. Questo fattore è particolarmente vero quando si tratta di bluffare, poiché stai impegnando i tuoi soldi con, parliamoci chiaro, una scarsa percentuale di probabilità di vincere una mano.

Un esponente del Team 888

Bluffare è un'operazione ad alto rischio che, potenzialmente, può essere devastante. Con un paio di grandi bluff mal giustificati puoi rovinare completamente i buoni progressi di un'intera settimana. Quindi, è essenziale essere obiettivi e onesti sul motivo per cui vuoi bluffare prima di dare il via alle danze!

Dal momento che siamo tutti solo umani e non macchine che si basano sull'intelligenza artificiale, questo è spesso molto più facile a dirsi che a farsi.

Il nostro ego e le nostre emozioni sono potenti. Rappresentano due fattori spesso ci portano a cercare un alibi per ciò che vogliamo invece di ciò che dovremmo fare.

Le cose possono diventare personali anche ai tavoli. Quindi, è fondamentale assicurarsi di scegliere la persona giusta per bluffare e per le giuste ragioni.

  • È bene fermarsi e prendere fiato prima di iniziare un grande bluff.
  • Prenditi un paio di secondi per riflettere.
  • Assicurati di trovarti in un momento di assoluta lucidità.
  • Non lasciare che una sfumatura emotiva insinui e offuschi il tuo giudizio.

A questo punto, vuoi ancora bluffare? Fantastico, ma poniti le seguenti due domande:
1. Strategicamente ha senso?
2. Sono infastidito di aver bloccato un'altra combo draw?

Sfortunatamente, "Sto bluffando perché... vai a quel paese!" non è chiaramente una ragione valida.

Vale la pena ricordare che dal momento che non hai molto tempo quando giochi online, è più facile lasciare che l'impulso influisca sulle tue decisioni. Quindi, è una buona idea trovare modi innovativi per massimizzare i secondi vitali che hai.

Un buon consiglio è quello di utilizzare il tempo che il tuo avversario trascorre nel suo turno. Lascia che l'orologio scorra un po' di più quando l'azione passa a te.

E questa volta per considerare il tuo prossimo gioco.

Un giocatore 888 durante l'evento in Costa Brava

Il bluff è necessario?

Quando sei sicuro di essere calmo e lucido il passo successivo è decidere se è necessario bluffare. Questo processo richiede una buona comprensione della forza relativa della mano. Si tratta solo di soppesare il tuo valore di showdown rispetto al range del tuo avversario.

Ancora una volta, sembra abbastanza semplice, ma elaboriamo:
Forza relativa della mano
1. Se la tua mano è più forte del range di mani con cui pensi che il tuo avversario chiamerà, allora stai nella condizione di value bet. (Ti aspetti di vincere la maggior parte delle volte)
2. Se il tuo avversario ti chiamerà solo con mani migliori, allora stai bluffando.

Questo ragionamento sembra apparentemente di buon senso. 
Ma nota che questo si basa su quanto è forte la tua mano rispetto al range di chiamata del tuo avversario e non al suo intero range. Molte persone lo dimenticano. Non è raro imbattersi in giocatori più deboli giocare troppo con le loro mani e bluffare inutilmente.
Scelgono le situazioni in cui hanno un ragionevole valore di resa dei, ma non fanno i conti contro l'avversario di turno.

Ma non si rendono conto che è improbabile che il loro avversario li chiami peggio abbastanza spesso.

Diciamo che hai AsT su una board di 3h7h8s2c2. Il tuo avversario fa check dopo aver difeso le sue scommesse BB preflop e check-call al flop e al turn.

Dal momento che hanno molte mani migliori di te nel loro range, potresti sentirti obbligato a scommettere qui. Puoi tentare di fargli foldare alcune pocket pair o mani 7x o 8x (cosa che probabilmente non accadrà, tra l'altro).

Ma in realtà, il controllo di solito ha più senso a causa di quanto segue:

  • Il tuo AT ha un grande valore di resa dei conti in questo punto. Il tuo avversario ha molte mani che puoi battere, come progetti e altre mani con carte alte. Il controllo ti consente di realizzare tutto questo.
  • È improbabile che le mani che batti chiamino una puntata (come progetti e altri Assi o mani alte che avevano "piani" per le strade successive ma hanno rinunciato).
  • Il tuo avversario ha molte mani chiamanti.

Anche se il tuo avversario può foldare per bluff, probabilmente lo farà con un range simile che batteresti comunque facendo check.

Quindi, bluffare in questo caso non rappresenta una buona opzione perché non fa altro che aumentare il rischio.

L'immagine di un giocatore pronto al bluff

Prima di bluffare, quindi, prenditi un momento per considerare la forza relativa della tua mano e il valore dello showdown.

Come regola generale, è meglio bluffare con mani che non possono vincere allo showdown. Oh, e se decidi di ricontrollare e perdere, ciò, intendiamoci, non significa necessariamente che hai commesso un errore. Non dovresti vincere ogni resa dei conti.

Se è improbabile che tu abbia la mano migliore e desideri comunque bluffare, dai un'occhiata al passaggio 3 successivo.

Quando bluffare?

Ora sai che devi bluffare per vincere. Diventa una questione se il board sia più favorevole al tuo range o a quello dei tuoi avversari. La regola è piuttosto semplice:

  • Se il runout è buono per te, dovresti essere più propenso a bluffare.
  • Se non lo è, è ora di ingoiare la pillola amara e pensare già alla mano successiva.

Ecco un facile esempio per chiarire ulteriormente i vostri dubbi.

Diciamo che hai aperto da MP preflop. Non hai mai visto il giocatore al big blind prima d'ora. Non puoi fare, di conseguenza, ipotesi sullo stile di gioco in base a come appaiono.

Loro chiamano e tu vai heads-up con un flop di 8h3c6s. Perdi e fai una continuation bet di dimensioni standard. (La tua mano è irrilevante qui perché stiamo solo prendendo in considerazione le dinamiche).

Il tuo avversario chiama e il turn è un asso. Come ci si potrebbe aspettare, questa è una carta abbastanza buona per bluffare. È una carta migliore per la tua gamma.

Dovresti avere adesso una percentuale più alta di mani AX nel tuo range di apertura-rilancio preflop rispetto al range di call del tuo avversario. (È probabile che abbiano un ampio range di difesa quando affrontano un piccolo rilancio preflop. Questo fatto riduce il peso delle mani Axe che potrebbero avere.)

Avrebbero probabilmente 3bet almeno AA, AK e AQ per valore (insieme ad alcune mani deboli AX come bluff). Quindi, il loro call preflop riduce ulteriormente le loro combinazioni di Ax.

Non è raro fare cbet più del solito heads-up. Inoltre, ti collegherai molto spesso con l'asso qui, il che dà al tuo turn una certa credibilità. Questa carta del turno è una carta migliore per te rispetto al tuo avversario. Quindi, ha senso bluffare qui.

Un tavolo 888poker!

Come regola generale, le overcard alte che non si connettono con le mani che il tuo avversario farà check-call al flop sono in genere, giocoforza, buone carte per bluffare.

Allo stesso modo, dovresti probabilmente considerare di rallentare più spesso nei turni come 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10. È probabile che queste carte migliorino il tuo avversario o diano loro una grande opportunità di ri-bluffare.

Detto questo, se ti piace il runout e vuoi comunque provarlo, dai un'occhiata al successivo passaggio.

Il bluff ha senso?

Successivamente, devi considerare se il tuo bluff avrebbe senso o meno. Questo passaggio ha molto in comune con il precedente paragrafo.

Anche qui, non c'è bisogno di tenere in considerazione la struttura del tabellone e le gamme dei giocatori.

Nella mano che abbiamo visto sopra, ad esempio, supponiamo che tu fossi il giocatore al big blind e abbia deciso di donk-lead al tuo avversario al turn Axe. Non avrebbe molto senso come bluff poiché è probabile che il tuo avversario scommetta su questa carta.

Quindi, probabilmente vorresti dare loro la possibilità di bluffare quando hai una mano di valore, specialmente contro un avversario sconosciuto.

Tra le citazioni del poker, ricorda, un buon bluff è come una grande storia, il che significa che ha bisogno di una trama e di un'esecuzione solide.

Non è necessario che sia un best-seller in vetrina nelle migliori librerie. Ma, se qualcosa non ha senso, è improbabile che i tuoi avversari lo comprino...

Scegli la somma corretta

Una volta che hai deciso di bluffare, è tempo di considerare l'importo della puntata! Il dimensionamento delle scommesse è un'arte nel migliore dei casi. Ma devi stare particolarmente attento quando bluffi. È molto facile, infatti, bruciare denaro.

Ricorda, la bellezza di NLHE deriva dalla libertà. E di solito non c'è comunque una singola "dimensione giusta". Anche i risolutori di poker GTO utilizzano strategie miste di dimensionamento delle scommesse.

Il Re dei bluff!

Questo fatto non ti dà libero sfogo. Uno dei più grandi errori che le persone fanno quando bluffano è effettuare una puntata troppo grande al fine di massimizzare la pressione sui tuoi avversari. Ma questo gioco non è sempre una logica solida.

Anche se è vero che è probabile che il tuo avversario passi più spesso a puntate più grandi, la chiave è trovare un equilibrio.

Scommettere 2 volte il piatto è incline a farti foldare di più rispetto a scommettere metà piatto, ma deve funzionare quattro volte più spesso per essere altrettanto redditizio.

La redditività di un bluff è legata ai seguenti tre fattori principali:
1. La dimensione del piatto.
2. Il valore della tua puntata.
3. La probabilità che il tuo avversario chiami

Ricorda, quando bluffi, perderai ovviamente quando verrai chiamato. Quindi, è essenziale assicurarsi di rischiare il minimo necessario per raggiungere il tuo obiettivo. Puoi essere flessibile con il tuo dimensionamento, ma deve essere credibile ed efficace.

Il dimensionamento delle scommesse è un'arte. Quindi, prenditi il ​​tuo tempo e prendilo in considerazione prima di lanciare qualsiasi chip oltre la linea.

Segui questi passaggi e dovresti vederti esplodere molto meno spesso ai tavoli. Oh, e se hai lottato con una qualsiasi delle terminologie o desideri ulteriori suggerimenti su come migliorare il tuo bluff, puoi saperne di più qui, sulla guida definitiva al bluff!

Buona fortuna e buon... bluff a tutti!

Sull'autore
Di

Dan O'Callaghan ha conosciuto il poker ai tempi dell'università a Newcastle ed è pro da diversi anni. Noto online con il nomignolo danshreddies, ha vinto sia in tornei live sia virtuali, raggiungendo il bubble al WSOP Main Event. Finora ha raccolto oltre $120K in tornei dal vivo e oltre $750K online giocando a MTTS e cash games. 

Dan si descrive come 'un tipo un po' strano' e un grande ottimista ed è un apprezzato autore di articoli per la poker community. Oltre a ciò è anche altissimo!