Cos’è lo “showdown”?

Se, una volta conclusi tutti i giri di puntate di una mano di poker, due o più giocatori sono ancora in corsa, allora è il momento dello showdown!

Questo duello non vede sfidarsi cowboy del vecchio west, ma giocatori che svelano le proprie carte per determinare il vincitore del piatto e dei soldi in esso contenuti.

Guarda l’intervista di Kara Scott ad Ana Marquez sul valore dello showdown:

 

Ecco un rapido ripasso del valore delle varie mani che puoi avere allo showdown nel Texas Hold’em:

 

NOME MANO

DEFINIZIONE / ESEMPIO

Scala reale

A-K-Q-J-T (dello stesso seme)

Scala a colore

8-7-6-5-4 (dello stesso seme)

Poker

A-4-4-4-4

Full

A-A-A-J-J (un tris e una coppia)

Colore

A-J-8-4-2 (tutte delle stesso seme)

Scala

8-7-6-5-4 (di vari semi)

Tris

A-K-5-5-5

Doppia coppia

A-A-J-J-2

Coppia

A-A-7-4-2

Carta alta

A-Q-9-6-3 (semi diversi, non in scala, non in coppia)

 

In giochi come il No-Limit Hold’em, i giocatori formeranno la loro migliore mano di 5 carte (in base al grafico precedente) da qualsiasi combinazione delle loro due carte coperte e delle 5 carte comuni. In alcuni altri giochi, invece, come il Pot-Limit Omaha, devono usare 2 delle loro 4 carte coperte in combinazione con 3 qualsiasi delle 5 carte comuni per realizzare la migliore mano di 5 carte.

Regole dello showdown

La maggior parte dei giocatori preferisce non mostrare le proprie carte allo showdown se non deve, soprattutto nei casi in cui stava tentando un bluff. Quindi, nel corso degli anni, sono state create delle “regole” di showdown per sistematizzare l’ordine in cui le carte di ogni giocatore dovrebbero essere svelate. Oltre a chiarire il corretto svolgimento dello showdown, l’aggiunta di queste regole ha contribuito a sveltire il ritmo del gioco.

Due carte coperte per tutti

  • Chi mostra per primo: dipende se c’è stata una qualsiasi puntata nell’ultimo giro.
    • Se non ci sono state puntate (e tutti hanno semplicemente fatto check), i giocatori mostrano le proprie carte nello stesso ordine in cui hanno giocato l’ultimo giro di puntate. Il giocatore a sinistra del button mostra per primo le sue carte, e gli altri giocatori le mostrano in senso orario.
    • Se c’è stata una puntata o un rilancio, allora l’ultimo 'aggressore' (la persona che ha puntato o rilanciato per ultima) deve mostrare per primo le carte indipendentemente dalla posizione del button). I restanti giocatori svelano quindi le proprie mani in senso orario
  • Devono essere mostrate entrambe le carte: molto semplicemente, per vincere allo showdown, bisogna mostrare entrambe le carte (ad es. se nel board c’è un progetto di scala, non puoi mostrare solo la carta che lo chiude. Devi mostrare entrambe le carte coperte per poterti assicurare il piatto)
  • Carta canta: anche se la mano di un giocatore viene dichiarata erroneamente allo showdown, sono le carte che vengono svelate a dettare la forza della mano. Ciò detto, presentare erroneamente la propria mano allo showdown prima di svelare le proprie carte è decisamente angle shooting nonché cosa estremamente scorretta (a volte, i giocatori poco corretti provano in questo modo a fare gettare nel muck le mani degli altri giocatori prima che la mano dichiarata erroneamente venga mostrata).
  • Scartare o mostrare: dopo che un altro giocatore ha già mostrato la propria mano allo showdown, se non batti la sua mano, hai due possibilità. Innanzitutto, puoi scartare le tue carte (facendo scivolare o gettando le tue carte nel muck a faccia in giù senza svelarle al resto del tavolo). Altrimenti, puoi mostrare comunque le tue carte, magari nel tentativo di ottenere ‘punti simpatia’ dal resto del tavolo, soprattutto in caso di brutta sconfitta. Se hai poca esperienza, ti raccomandiamo di svelare sempre le tue carte e lasciare che il dealer determini la mano migliore, nel caso avessi letto male o confuso la tua mano.
  • Side pot: nel caso che un giocatore vada all-in e due altri giocatori siano ancora in mano, si creerà un “side pot” per ogni puntata ulteriore (il side pot può essere vinto solo dai giocatori ancora in mano che non sono andati all-in). Allo showdown, si assegnerà prima il side pot, il che significa che i giocatori nella mano (che non sono andati all-in) devono procedere di conseguenza nel mostrare le carte. Quindi, il giocatore andato all-in può mostrare le proprie e ricevere il piatto principale se la sua mano è migliore delle mani degli altri giocatori (in particolare del giocatore che ha vinto il side pot).

3 Cose da NON fare durante lo showdown

  1. Non aspettare che gli altri giocatori mostrino le carte per primi se tocca a te farlo. Se è il tuo turno di mostrare la mano, sii pronto e rapido. Non perdere tempo nella speranza che altri giocatori svelino le proprie mani prima di te
  2. Non fare slow roll. Lo slow roll è assolutamente da evitare nel poker. Per definizione, si verifica quando hai una mano davvero forte, o almeno una mano più forte di quella dei tuoi avversari che hanno già mostrato le loro carte e perdi intenzionalmente tempo (e anche tanto!) prima di voltare le tue carte, come se volessi dare agli altri avversari la falsa speranza che tu stia per buttare carte nel muck e che loro stiano per vincere il piatto.
  3. Lo showdownNon chiedere ai giocatori che hanno scartato che mano avevano. Se un qualsiasi giocatore che ha perso il piatto sceglie di gettare le carte nel muck invece di mostrarle, rispetta la sua decisione e lascia perdere. Non chiedergli cosa aveva, soprattutto se si tratta di un piatto importante. Accontentati delle tue nuove fiches e vai avanti.

Lo showdown online

Come per il poker dal vivo, quando è il loro turno, i giocatori di solito possono scegliere se scartare o mostrare le proprie mani perdenti (controlla le apposite opzioni nelle impostazioni). Tuttavia, nella maggior parte dei siti, le mani perdenti dei giocatori sono inserite nella hand history, indipendentemente dal fatto che le abbiano mostrate. Se usi l’hand re-player della poker app, potrai vedere le carte scartate dai tuoi avversari dopo che la mano è finita (solo degli avversari che sono arrivati allo showdown); se usi un HUD, questo ha di solito un’impostazione che immediatamente dopo la fine di una mano mostra le carte messe nel muck.

Conclusione

Le regole per lo showdown descritte sopra sono state stabilite per accelerare e articolare lo svolgimento dello showdown. Se hai dei dubbi su quando esattamente dovresti mostrare la tua mano allo showdown, fallo sempre subito e non cercare di fare in modo che gli altri giocatori la mostrino prima di te.

Ricorda inoltre che devi sempre svelare 2 carte per vincere il piatto allo showdown (e non fare slow roll se hai la mano vincente).

Adesso è il momento di mostrare con orgoglio le tue mani vincenti e iniziare a intascare dei bei piatti!

Buona fortuna al tavolo!

Sull'autore
Di

Matthew Cluff è un giocatore di poker specializzato nelle partite 6-Max No Limit Hold’em. Inoltre si occupa regolarmente di contenuti di poker online per vari siti.