La maggior parte delle persone odia fare i lavori domestici. Non a caso lavare i piatti non è mai stata considerata un'idea per divertirsi. La pulizia degli specchi e lo svuotamento dei bidoni rappresentano, da sempre, una faticaccia. Tutti amiamo un appartamento perfettamente pulito, ma la pulizia è incredibilmente faticosa.

Per quanto tu possa odiare le faccende di casa, il segreto per mantenere un appartamento pulito è un po' di musica. Tutto ciò che serve è la playlist giusta e lancerai quella scopa come... Freddie Mercury a Wembley!

C'è sempre qualcosa di speciale ed unico nella musica:

  • Può offrirci una via di fuga dal dolore.
  • Crea l'atmosfera per cena romantica o un compleanno.
  • E, in qualche modo, ci trasmette più energia di una dozzina di Red Bull!

La musica è magia; parla al nostro subconscio. Uno studio discusso su www.pubmed.gov ha anche scoperto, rectius, ribadito, che la musica ha il potere di "influenzare l'umore [e] influenzare il comportamento alla guida".

Quindi, la musica ad alto tempo ha il potenziale per farci guidare più velocemente e la musica più pesante potrebbe essere sinonimo di manovre più aggressive sulla strada.

Le nostre personalità sono molto più in sintonia con la musica di quanto pensiamo. Quindi, la giusta scelta della melodia può aiutare anche il tuo gioco di poker.

Spieghiamo perché in questo contenuto originale.

Le difficoltà più significative che i giocatori di poker devono affrontare di solito derivano dalla scarsa disciplina. In effetti, probabilmente hai sentito dire che mantenere una disciplina accettabile ai tavoli è molto più critico di quanto lo sarà mai l'abilità.

Soli dieci minuti di confusione possono vanificare ore di disciplinata azione al tavolo. Quindi, la capacità di giocare bene è inutile se, poi, ti manca, anche per brevi periodi, l'autocontrollo per farlo.

1. Hit the Road Jack - Ray Charles

2. Poker Face - Lady Gaga

3. A Grand Don’t Come for Free - The Streets

4. Run This Town - Jay Z e Kanye con Rihanna

5. Do I Wanna Know? - Arctic Monkeys

La musica nel poker

Cosa c'entra questo con il tuo gioco di poker?

Rifletti su come affrontiamo la noia ed i momenti no nella nostra vita. Facciamo l'esempio di un viaggio. Qual è la prima cosa che facciamo quando partiamo per un lungo tragitto in auto o prendiamo posto su un affollato volo internazionale? Decisamente, mettiamo un po' di musica per alleviare la noia.

E cosa facciamo quando qualche difficoltà nel quotidiano ci lascia un po' emotivi e incapaci di dormire? Mettiamo alcuni dei nostri brani preferiti per distrarci o della musica soft per rilassarci.

Alcuni dei problemi disciplinari più significativi del poker derivano dalla noia o dal c.d. tilt. Quindi, la musica può essere un ottimo strumento per affrontare il loro impatto. Come?

Bene, per quanto tutti amiamo il gioco del poker, è difficile controbattere alla teoria che lo definisce piuttosto noioso la maggior parte del tempo. Certo, ci sono momenti fugaci di azione altamente emotiva. Ma la maggior parte del tempo al tavolo viene spesa foldando o aspettando che il tuo turno arrivi, specialmente nei giochi full ring.

La musica può fungere da fonte di intrattenimento, terapia che può ridurre al minimo l'impatto della noia. Aggiungi un po' di musica e il tempo trascorso ad aspettare la tua prossima mano diventa avvincente quasi come il karaoke.

E puoi facilmente alleviare la frustrazione delle peggiori bad beats con un energico assolo di batteria.

Cuffie in Costa Brava!

Onestamente, la playlist giusta potrebbe offrire la stessa motivazione inconscia ai tavoli del ruolo che ricopre quando, come scrivevamo qui sopra nell'introduzione, i pavimenti hanno bisogno di un po' di... Mr Muscle!

Ma quali sono i brani, per non dire gli inni, del poker più popolari? Ecco alcuni suggerimenti.

1. Hit the Road Jack - Ray Charles

Questa canzone è una delle più conosciute di tutti i tempi. Racconta chiaramente di un uomo che è un po' un sbandato. La sua ragazza decide che ne ha abbastanza dei suoi comportamenti e lo butta fuori.

Ray ha eseguito una fantastica versione di questa canzone al Saturday Live nel 1996. Ray suggerisce che la sua donna lo abbia allontanato perché era stufa di tutto il tempo che trascorreva al casinò con "i gatti della band".

Questo testo suggerisce che il gioco d'azzardo ha un posto nella scrittura del testo. È chiaro che il brano in sé non parla di poker. Ma se giochi un po' con il contesto, puoi trarre molte metafore del poker da esso.

  • Immagina questo ad esempio: spingi come un bluff con AQ su J234. Il tuo avversario chiama e tu spingi una donna al river, prendendo il suo stack.
  • Indichi il board, lanci la tua regina davanti al tuo avversario e dici al suo Jack eliminato di... "mettersi in strada"!
  • Il tuo avversario punta la carta del river e dichiara "sei la donna più cattiva che abbia mai visto" e supplica il dealer di non "trattarlo in questo modo".
  • Ma lei non è assolutamente interessata e gli dice che deve "fare le valigie e andare".
  • Inizia una scenata e la sicurezza del casinò deve scortarlo fuori. Mentre viene trascinato via con il suo ego ferito, annuncia: "Un giorno tornerò" e promette di ripresentarsi, se non altro per vendetta.

La sua voce svanisce in lontananza. Riprendi il tuo posto e gli assicuri '[io] non mi interessa se lo fai perché è chiaro che non hai soldi, semplicemente non sei bravo' a poker.

Sì, è ridicolo. Ma ehi, è solo un po' divertente, giusto?

In ogni caso, la canzone è un'aggiunta eccellente a qualsiasi playlist di poker! 

ti do.
Oh, e inoltre, "mettiti in viaggio Jack" è una cosa piuttosto fredda da dire a qualcuno mentre li accatasti.

2. Poker Face - Lady Gaga

Inutile discutere se questa canzone merita una menzione. Lady Gaga è unica per quella che potremmo definire spensierata originalità. Ma questa canzone è stata rovinata dalle innumerevoli terribili interpretazioni ogni volta che qualcuno vuole impressionare un giocatore di poker.

Riconosci quella "p, p, p, poker face" stonata - È come una battuta sul padre cattivo che tutti pensano di essere i primi a fare.

Ma ci sono troppi riferimenti diretti al poker per non includere questa canzone nella lista. Anche se la maggior parte di loro, come "piegali, lascia che mi colpiscano, piccola, stai con me", non hanno assolutamente senso.

Tuttavia, è divertente gridare "Non riesco a leggere il mio, non riesco a leggere il mio, no, non può leggere la mia faccia da poker", su uno schermo dopo aver ottenuto un subdolo bluff.

3. A Grand Don’t Come for Free - The Streets

Sarebbe sorprendente se qualcuno in passato interpretasse questa come a una canzone da poker. Ma ci sono così tante parti di questa musica (e dell'album che condivide un nome) che riguardano il poker.

L'album è tutto incentrato sulla routine quotidiana di un ragazzo che perde un milione e sta cercando di riaverlo. Suona familiare?
A Grand Don't Come For Free è la prima canzone dell'album. Il protagonista maschile ha una giornata in cui niente va per il verso giusto. Nonostante i suoi migliori sforzi, va a letto più povero di quando si è svegliato.
La parte più toccante della canzone è decisamente questa:

Oggi non ho ottenuto assolutamente nulla.
Essendo solo fuori casa, ho perso.
Se volessi finire con di più ora,
Avrei dovuto restare a letto, so come fare
.'

Anche se non include alcun gergo del poker, è difficile non pensare al grind del poker quando lo ascolti. Il poker è uno dei pochi lavori al mondo in cui puoi andare a lavorare e finire più povero.

Come giocatore di poker, ci saranno così tanti giorni in cui farai tutto bene e perderai comunque.
Abbiamo tutti avuto quei giorni in cui avremmo voluto rimanere a letto.
Ci siamo sentiti tutti come il personaggio di questa canzone dopo essere stati stipati ai tavoli.

4. Run This Town - Jay Z e Kanye con Rihanna

Questa canzone aggiungerà ottimismo ed energia a qualsiasi playlist. Sembra riguardare le persone che fanno festa, bevono e giocano d'azzardo.

Anche se il gergo rap non è il massimo, ci sono diversi riferimenti al gioco d'azzardo. La squadra inizia male perdendo "un capovolgimento per cinque stack" prima di ribaltare la situazione e ottenere "quadrato".

Diciamo che siamo completamente fuori luogo con l'interpretazione del testo di questa canzone. L'idea espressa nella frase "la vita è un gioco, ma non è giusto" ha molto in comune con il poker.

Nella strofa principale, annunciano che stanno cercando di "gestire questa città". Questo sentimento potrebbe assomigliare ad alcuni degli atteggiamenti folli espressi prima di una notte selvaggia a Las Vegas.

È una canzone che sembra un discorso di incoraggiamento, piena di sguardi di ottimismo ed eccitazione che vedi sui volti ovunque a Sin City.

Ascoltandolo, ricordi il trambusto dei corridoi delle WSOP.
Visualizzi migliaia di giocatori di poker sulla strada per esibirsi sul palco più grande del mondo.
I giocatori si risvegliano nei lunghi corridoi mentre tentano di vincere tutto e "gestire questa città".

Run This Town ci ricorda tempi più felici di quando il mondo era molto più aperto e spensierato - di un tempo in cui le persone non erano costrette a "metterci la mano".

Certo, i riferimenti al poker nella canzone sono sciolti. Ma se abbinati a tutto il resto, sono sufficienti per riempirci di nostalgia e perché è stato inserito nella lista.

5. Do I Wanna Know? - Arctic Monkeys

Attraverso questo articolo, abbiamo trovato alcuni brani relativi al poker nelle canzoni che non hanno nulla a che fare con il gioco. Questa traccia non fa eccezione nonostante il testo "ci sono degli assi nella manica?".

Questa canzone parla di un ragazzo che lotta per dimenticare una ragazza. Sembra che la relazione sia molto tossica e distruttiva. Sa che è una cattiva idea, eppure continua a ritrovarsi a "strisciare" verso di lei.

Il tipo di rapporto che vediamo descritto nella canzone rispecchia il rapporto che molti degenerati del poker perdente hanno con il gioco. Sanno che è un male per loro. Causa loro molto dolore, eppure continuano a fare gli stessi errori.

È un promemoria delle crudeli realtà che alcuni giocatori di poker devono affrontare.
E anche se hai una relazione sana con il poker, la maggior parte di noi può relazionarsi con la linea, "hai mai pensato di chiamare quando ne hai avuto alcuni".

La maggior parte delle frequenze delle chiamate al poker aumenta con l'aumento del numero di drink!

Quindi, il gioco è fatto: cinque brani non da poker con messaggi subliminali di poker nascosti.
Sei d'accordo? Sentiti libero di farmi sapere cosa ne pensi, e buona fortuna ai tavoli.

Sull'autore
Di

Dan O'Callaghan ha conosciuto il poker ai tempi dell'università a Newcastle ed è pro da diversi anni. Noto online con il nomignolo danshreddies, ha vinto sia in tornei live sia virtuali, raggiungendo il bubble al WSOP Main Event. Finora ha raccolto oltre $120K in tornei dal vivo e oltre $750K online giocando a MTTS e cash games. 

Dan si descrive come 'un tipo un po' strano' e un grande ottimista ed è un apprezzato autore di articoli per la poker community. Oltre a ciò è anche altissimo!