Di solito, i migliori giocatori di poker online al mondo hanno dei tratti comuni:
  • Nessuna paura di giocare con gli stakes più alti
  • Un’incredibile resistenza davanti allo schermo
  • Capacità di multitasking e di giocare a molti tavoli contemporaneamente

Dimenticato qualcosa? 

Certo, un’incredibile abilità al tavolo da poker.

Bisogna poi notare che molti di loro giocano ore e ore senza neanche farsi conoscere al grande pubblico del poker. Ma i giocatori di questo elenco sono particolarmente noti perché sono anche usciti allo scoperto in partite dal vivo e con apparizioni sui media.

Come sempre in questi casi, una classifica è soggettiva e aperta a interpretazioni.

I 14 migliori giocatori di poker online sono:

1 – Viktor Blom

“Isildur1” ha vinto milioni di dollari online prima ancora che si conoscesse la sua identità. Dalla fine degli anni 2000, la superstar svedese ha giocato con gli stakes più alti al mondo, spesso contro nomi presenti in questo elenco.

Ha partecipato quindi ad alcune tra le mani più alte della storia del poker, con piatti a sei cifre in cui ha sfidato spesso avversari come Tom Dwan, Phil Ivey, Patrik Antonius, Brian Hastings e molti altri.

Nel 2009, quando ormai giocava a stakes altissimi contro i migliori giocatori in circolazione, Blom aveva già preso parte ai dieci maggiori piatti online.

L’attuale 31enne ha iniziato a giocare a poker da ragazzo e a 15 anni aveva costituito un bankroll di oltre 275.000 dollari che in seguito svanì completamente. Si impegnò per ricostituirlo, vincendo a un certo punto della carriera 1,7 milioni di dollari in due settimane. Il suo curriculum comprende alcuni tra i maggiori tornei online.

Passato al poker dal vivo, Blom ha ottenuto dei buoni successi, tra cui il PCA High Roller del 2012 con annesso premio da 1,3 milioni di dollari, ma rispetto ad altri professionisti partecipa a pochi eventi. Le sue vincite dal vivo ammontano a quasi 3 milioni di dollari.

Blom è una leggenda del poker online.

2 – Tom Dwan

Dopo aver duellato per anni ad alcune dei più alti stakes immaginabili, il giocatore noto come “durrrr” è passato ai successi nelle partite e nei tornei dal vivo. Dwan, 35 anni, è di Edison, New Jersey, e ha frequentato la Boston University prima di giocare a poker da professionista e diventare uno dei più temuti giocatori online.

Grazie alle sue imprese al tavolo è tra i protagonisti dell’ottimo libro Ship It Holla Ballas! di Jonathan Grotenstein e Storms Reback.

Durante il boom del poker, Dwan passava ore facendo multi-tabling in partite high-stakes. Tra i suoi avversari abituali, Phil Ivey, Guy Laliberte, Patrik Antonius, Viktor Blom e molti altri.

Dwan vanta quasi 6 milioni di dollari in vincite in tornei dal vivo, ma ha guadagnato molto di più nei cash game, sia dal vivo sia online. È ancora attivo nel poker e gioca regolarmente nel Sud-Est Asiatico, soprattutto a Macau.

L’abilità e le immense vincite di Dwan lo hanno reso una leggenda del poker online.

3 – Dan “Jungleman12” Cates

Una volta diplomatosi in micro stakes online, questo 32enne del Maryland ha avuto una fantastica carriera online e negli eventi dal vivo. Al 2014 Cates ha vinto 11 milioni di dollari online, che si crede comprendano la straordinaria cifra di 5 milioni vinti nel solo 2010. Tra i suoi avversari high-stakes online ci sono Viktor Blom e Tom Dwan.

Ha iniziato a giocare da adolescente per poi studiare economia all’Università del Maryland, anche se, come molti dei giocatori di questo elenco, ha lasciato gli studi per una carriera a tempo pieno nel poker.

Decisione che ha dato i suoi frutti grazie alle capacità che è riuscito a trasferire dai tavoli online al poker dal vivo, dove tra gli altri titoli ha vinto due high roller WPT nel 2013 e nel 2014, seguiti da altre vittorie in tornei ad alti stakes. Nel 2016 ha vinto un Triton Super High Roller con un premio da 359.229 dollari, mentre l’anno seguente si è aggiudicato un terzo posto a un evento Triton che gli è valso un milione di dollari. Si è quindi aggiudicato un altro titolo Triton e la somma di 500.682 dollari, raccogliendo vincite di 10,4 milioni di dollari in tornei dal vivo.

Cates è uno dei giocatori di maggiore successo.

4– Phil Ivey

Su questo professionista di lungo corso è stato detto praticamente tutto. Originario del New Jersey, Ivey è uno dei più grandi giocatori di poker, online compreso. Durante il boom del gioco sedeva regolarmente ai tavoli virtuali nelle partite ad alti stakes.

Alcune fonti stimano le sue vincite online attorno ai 20 milioni di dollari, ma anche la metà sarebbe una cifra impressionante. Compariva regolarmente nelle partite trasmesse in televisione e in Asia ha partecipato ad alcuni dei principali cash game al mondo.

Oltre alle vincite online, quelle derivanti da tornei dal vivo ammontano a più di 37 milioni di dollari, dieci braccialetti WSOP e un titolo WPT. Partecipa ancora a eventi in giro per il mondo e recentemente ha iniziato a disputare più tornei high roller. Nel 2020 ha ottenuto un primo e un secondo posto in due eventi da 50.000 dollari a Sochi, in Russia, aggiudicandosi un totale di 1,4 milioni di dollari.

Ivey ha dimostrato di poter vincere su qualsiasi palcoscenico del poker.

5 – Patrik Antonius

Il professionista finlandese è uno dei giocatori più conosciuti grazie alle sue frequenti partecipazioni a numerosi programmi televisivi, come Poker After Dark. Antonius ha una lunga storia di successi online e dal vivo. Habitué dei cash game online con cifre da capogiro, si ritiene che abbia vinto oltre 11 milioni di dollari e abbia partecipato ad alcuni dei più grandi piatti della storia.

Ha beneficiato di diversi sponsor nella sua carriera online, ottenendo risultati fantastici in alcuni dei più grandi eventi pokeristici, tra cui grandi tornei online. Nel 2008 si classificò secondo in un torneo Heads-Up PLO con un buy-in da 25.000 dollari, vincendone 320.000.

La sua carriera pokeristica comprende tre partecipazioni ai tavoli finali WPT, un titolo WPT e quasi 13 milioni di dollari di vincite in tornei dal vivo.

Antonius è stata una figura fondamentale nel boom del poker ed è un personaggio molto stimato.

6 – Ben Tollerene

Dopo un deposito online di 500 dollari, pare che questo professionista di Fort Worth, Texas, non si sia più voltato indietro. Tollerene ha migliorato costantemente il proprio modo di giocare, passando con il tempo dal No-Limit Hold’em $25/$50 e dall’Omaha Pot Limit ad alcuni dei più grandi stakes online. Si è scontrato regolarmente con Viktor Blom, contendendogli somme milionarie in grandi cash game di PLO. Si stima che le vincite di Tollerene agli inizi degli anni ’10 superassero i 10 milioni di dollari.

Oltre ai risultati nelle partite a soldi, Tollerene ha ottenuto vincite considerevoli nei maggiori tornei online, con stime superiori ai 3,5 milioni di dollari. Da dopo lo scandalo del Black Friday, trascorre gran parte del suo tempo in giro per il mondo per poter giocare di più online, soprattutto in Canada.

Inoltre partecipa regolarmente a tornei e cash game, vincendo 9,5 milioni di dollari dal vivo. Da amante degli high roller, ha messo a segno molte vincite a sei e sette cifre, l’ultima delle quali nel settembre 2019, quando a un evento da 103.000 sterline al British Poker Open ha vinto oltre 1 milione di dollari.

7 – Fedor Holz

Questo 28enne tedesco ha conquistato molti successi ai tavoli online col nome di “CrownUpGuy” a metà anni ’10, compresa una vincita immensa da 1,3 milioni di dollari in un singolo torneo. Holz ha dimostrato le proprie capacità anche nelle partite dal vivo. Nel 2015 concluse il Main Event delle WSOP in 25a posizione, aggiudicandosi una vincita da 262.574 dollari.

Ha ottenuto buoni risultati anche nei tornei high roller: nel 2016 ha vinto il Triton Super High Roller con annesso premio da 3,5 milioni di dollari e con lo stesso bottino è arrivato secondo al Super High Roller Bowl.

Conta ormai numerose vincite da sei o sette cifre, vantando oltre 33 milioni di dollari nei tornei dal vivo.

Nel 2017 Holz è diventato un uomo d’affari, annunciando un quasi totale ritiro dal poker e lanciando Primed Mind, app di mindset coaching e meditazione.

Vista la sua abilità ai tavoli da gioco, Holz conosce certamente l’importanza dell’aspetto mentale nel poker.

8 – Phil Galfond

Il biennio 2019-20 ha visto il successo delle Galfond Challenge: le sfide heads up a Pot Limit Omaha ad alti stakes lanciate da questo giocatore online ai suoi avversari.

Tra gli sfidanti ci sono stati Bill Perkins, Brandon Adams, Chance Kornuth, Dan “Jungleman” Cates e alcuni specialisti online. Galfond non solo gioca forte, ma è anche un bravo imprenditore nel settore del poker. Dopo aver creato un famoso sito internet utile per chi vuole esercitarsi, l’ha trasformato anche in una sala da gioco virtuale con soldi veri, cui prende parte regolarmente.

Noto anche come “OMGClayAiken” e “MrSweets28”,  Galfond gioca ad alcuni degli stakes più alti online e si ritiene che abbia vinto oltre 10 milioni di dollari ai tavoli virtuali.

Trascorre la maggior parte del tempo in Canada per poter giocare legalmente online, ma Galfond vince anche ai tavoli reali, con vincite di quasi 3 milioni di dollari e tre braccialetti d’oro WSOP.

Non è facile giocare a limiti così alti, e nell’aprile del 2020 Galfond ha parlato agli appassionati di poker della pressione cui si è sottoposti giocando a tali stakes contro concorrenti agguerriti. Aveva appena vinto un Galfond Challenge dopo una rimonta da quasi 1 milione di euro di passivo contro uno sfidante, oltre ad aggiudicarsi una vincita in una side bet da 100.000 euro.

Su Twitter ha scritto: “Sfidare dei bravi avversari un giorno sì e uno no è molto divertente, ma può essere anche estenuante. Mi piace mettermi alla prova, ma è importante conoscere i propri limiti”.

9 – Di Dang

Pur non essendo conosciuto come altri nomi dell’elenco, Dang alla fine degli anni ’10 aveva ottenuto oltre 8 milioni di dollari in vincite online. Originario di Springfield, Virginia, il suo username “Urindanger” sintetizzava la situazione di chi lo affrontava online. Ha iniziato a giocare mentre frequentava ingegneria alla University of Virginia. Dopo aver perso un primo deposito online di 200 dollari, depositò la stessa somma con cui face crescere ininterrottamente il suo bankroll.

Era fondamentalmente un giocatore di cash game e ha vinto solo tre tornei per un totale di 618.320 dollari. Le sue immense vincite online lo convinsero a ritirarsi nel 2012 e usare i soldi per aprire una piccola catena di ristoranti in Virginia.

Sembrava una mossa tempestiva nata dal Black Friday e all’epoca Dang disse di ritenerla una scelta corretta dato che si stava assottigliando il confine tra giocatori buoni, scarsi e mediocri.

10 – Ben Sulsky

Sebbene non particolarmente noto, Sulsky è considerato uno dei migliori giocatori di cash game online in circolazione. La carriera del 34enne di Durham, New Hampshire, iniziò in modo curioso sfruttando i tornei freeroll online per costituire un bankroll di 3.000 dollari, poi incassato dopo averne persi oltre 1.000.

Ritornò un paio d’anni più tardi, crescendo regolarmente nelle classifiche dei cash game da $0,10/$0,25 fino agli alti stakes, giocando sotto il nome “Sauce123” e raggiungendo neanche un anno dopo il milione di dollari in montepremi.

Oltre a giocare ai tavoli, Sulsky ha prodotto anche video di allenamento di poker per Run It Once. Ancora attivo, si ritiene abbia vinto oltre 6 milioni di dollari.

Diversamente da altri nomi dell’elenco, Sulsky non ha fatto molti tornei dal vivo, con 1,7 milioni di dollari in eventi limitati, soprattutto nelle WSOP.

11 – Bertrand Grospellier

Giocatore tra i più famosi, il francese ha compiuto con successo la transizione da fenomeno del poker online a superstar degli eventi dal vivo. Oltre ai milioni vinti online, “ElkY” conta molti grandi tornei online con vincite a sei cifre. Nel 2009 ha vinto due grandi titoli online per oltre 500.000 dollari e ha stabilito un record a Monte Carlo, giocando 62 tornei sit and go in un’ora con un profitto di 23,90 dollari.

Anche la sua carriera nei tornei dal vivo ha avuto un buon successo, con quasi 15 milioni di dollari di vincite e molti titoli. Nel 2008 ha vinto il PCA con tanto di 2 milioni di dollari e anche il $15.000 WPT Festa al Lago con annessi 1,4 milioni di dollari.

A questi si aggiungono un titolo WSOP nel 2011 e un WSOP Europe nel 2019, che gli è valso il secondo braccialetto. Annoverato tra i giocatori di maggiore successo, ElkY gioca ancora tornei dal vivo e online.

“Giocare online è sempre stato il mio pane quotidiano”, ha detto. “E sono davvero orgoglioso di essermi adattato al costante cambiamento degli stili uscendone vincitore”.

 

12 – Mike McDonald

Altro giovane fenomeno del poker, McDonald ha iniziato online (ve lo sconsigliamo) prima ancora di compiere 18 anni, ottenendo subito vincite a sei cifre. Come molti giocatori, eccelleva nella matematica ed era uno scacchista molto competitivo. Nativo dell’Ontario, in Canada, McDonald ha studiato economia alla Wilfrid Laurier University.

Nel 2008 ottenne la sua prima grande vittoria dal vivo nell’EPT German Open Main Event, aggiudicandosi 1,38 milioni di dollari. Seguirono molti altri successi, tra cui WSOP, Epic Poker League, EPT e altri.

McDonald ha vinto oltre 13 milioni di dollari in tornei dal vivo, successo frutto anche delle interminabili ore giocate online. Nel 2017 ha trasformato il suo interesse per il poker in un’impresa fondando PokerShares, sito che permette al pubblico di scommettere sui giocatori di poker di qualsiasi evento in giro per il mondo.

Rimane uno dei migliori giocatori online della storia nonché un frequentatore abituale delle sale da poker.

13 – Martin Jacobson

Anche se lo svedese potrebbe essere noto soprattutto per avere vinto il Main Event delle WSOP del 2014 e la somma di 10 milioni di dollari, Jacobson eccelle anche ai tavoli online. Ancora oggi è attivo negli incontri online e ama studiare la teoria del gioco. Il suo amore per il poker è nato mentre studiava da chef, il che lo ha spinto a giocare online.

Nel 2008 Jacobson ha conquistato il successo superando le qualificazioni online per grandi tornei in giro per il mondo, cui seguirono molte vincite a sei cifre. Quando è diventato membro dei November Nine, Jacobson aveva già studiato 500 ore prima del tavolo finale.

La grande vittoria a Las Vegas è stata seguita da altri successi e nel frattempo Jacobson ha vinto oltre 17 milioni di dollari in tornei dal vivo.

“Ogni volta che ci penso, il solo fatto di avere giocato a poker da professionista per oltre dieci anni mi sembra surreale”, dice. “Mi rendo conto di quanto sia fortunato non solo per il successo ottenuto, ma anche perché ogni giorno faccio come lavoro ciò che amo”.

14 – David Benefield

Originario di Fort Worth, in Texas, Benefield ha vissuto in prima persona il boom del poker giocando online davanti a uno schermo. La sua vita trascorsa giocando online in tutto il mondo è stata documentata nell’eccellente libro Ship It Holla Ballas!.

Negli anni 2000, insieme a un gruppo di amici che avevano abbandonato l’università, Benefield giocava, faceva baldoria e vinceva milioni sotto il nome di “Raptor”. Del gruppo faceva parte anche un altro fenomeno del poker online: Tom Dwan.

L’ex studente della Columbia University, ora 35enne, ha vinto 4,5 milioni di dollari in tornei dal vivo. Nel 2013 ha compiuto un fantastico deep run nel Main Event delle WSOP, classificandosi ottavo davanti alle telecamere della ESPN e aggiudicandosi 944.650 dollari. 

Recentemente ha diradato i suoi impegni pokeristici, ma è ancora attivo con partecipazioni ad eventi high roller.

“Il poker è incredibilmente stressante a livello emotivo, cosa che influisce negativamente sul fisico”, ha detto Benefield alla rivista della Columbia University. “Quando ho iniziato a giocare da professionista, non ero capace di reagire a grandi perdite monetarie. Mi ferivano psicologicamente, facendomi chiudere in me stesso. Non uscivo con gli amici né andavo in palestra, ma restavo davanti al computer pensando a come evitare future perdite. Con gli anni sono migliorato molto sotto questo aspetto”.

Sull'autore
Di
Sean Chaffin è uno scrittore freelance di Crandall, Texas. I suoi articoli vengono pubblicati su numerosi siti e riviste. Seguilo su Twitter @PokerTraditions. Sean è anche il moderatore del podcast True Gambling Stories, disponibile su iTunes, Google Play, TuneIn Radio, Spotify, Stitcher, PokerNews.com, HoldemRadio.com e altre piattaforme.