Gli ultimi anni hanno visto nascere una nuova era del poker online: un’era in cui il divario tra polli e squali si è assottigliato. Il costante aumento delle rake, poi, ha trasformato i vincitori casuali o i giocatori sempre in pari in perdenti, facendo sì che a galla restassero solo i top player.

Di conseguenza, è essenziale continuare a sviluppare le strategie e a migliorare le abilità per entrare/ restare a Profittolandia.

Ecco 10 consigli specifici per i tornei di poker online che, per quanto marginali possano essere, potranno aiutarti ad avere un vantaggio rispetto agli altri giocatori.

I migliori consigli per i tornei di poker online:

  1. Prendi appunti sui tuoi avversari
  2. Usa sempre un HUD
  3. Usa “Officialpokerrankings” nei deep run
  4. Scegli l'importo giusto per le aperture
  5. Provaci di più nei tornei knock out
  6. Scegli i tornei più adatti in base al BRM
  7. Chiudi più tavoli quando vai in deep run
  8. Evita distrazioni inutili
  9. Sfrutta al massimo le tue pause di cinque minuti
  10. Accedi al numero maggiore di tavoli che puoi giocare con profitto

 

Consiglio 1: Prendi appunti sui tuoi avversari

Questo passaggio prevede che tu prenda appunti suoi tuoi avversari utili per le sessioni di studio lontano dai tavoli. Molti siti ti permettono anche di usare un “colour code” per gli avversari, per categorizzarli velocemente e identificare facilmente la loro tipologia di giocatore.

Così, se incontri di nuovo un giocatore nel corso dello stesso torneo, o anche in un torneo futuro, disporrai già di informazioni utili per affrontare il tuo avversario.

Inoltre, la semplificazione di appunti e colour-code è fondamentale nel multi-tabling dove il tempo per ogni decisione è ancora più importante!

Consiglio 2: Usa sempre un HUD

Questo punto è scontato! Se non usi un HUD (Heads-Up Display) per riconoscere gli stili dei tuoi avversari, allora ti stai buttando allo sbaraglio contro tutti gli altri avversari che lo usano!

Gli HUD ti saranno utilissimi nel multi-tabling. E ti serviranno per ricordare gli stili che i vari giocatori avevano quando li hai incontrati la prima volta.

Consiglio 3: Usa “Officialpokerrankings” nei deep run

Questo consiglio, ovviamente, è più efficace con i siti più grandi che aggiornano i risultati dei propri tornei e dei giocatori. Su www.officialpokerrankings.com, puoi cercare il nickname dei giocatori e vedere alcune statistiche utili, come il loro buy-in tipico. Puoi anche vedere se hanno molti deep run o soldi, e altre informazioni utili come ROI, buy-in medio, tornei giocati e altro, se hanno scelto di condividerle.

Un tavolo misto

Se sei in deep run e non conosci bene gli avversari ancora in gioco, questo sito gratuito ti aiuterà a capire quale dei tuoi avversari ha più esperienza e risultati positivi nelle situazioni finali.

Una volta catalogati i tuoi avversari troverai il modo di affrontarli meglio (ad es. pollo o pro).

Consiglio 4: Scegli l'importo giusto per le aperture

Se sei un tournament grinder, usa i tasti preset perdecidere l’importo giusto per le tue aperture nelle varie fasi del torneo. Nei tornei online, hai sempre sott’occhio la grandezza delle stack di ogni giocatore e puoi dedurre quindi il numero di big blind per ogni avversario in un determinato momento. Nello scegliere la giusta grandezza delle aperture devi stare anche attento al tavolo, alla sua stack media e alle sue dinamiche.

Scegli quindi importi minori con stack minori e aperture tradizionali con importi maggiori quando deep-stacked, come all’inizio di un torneo.

Tip 5: Provaci di più nei tornei knock out

A volte, in un torneo knock out affronti una situazione “close spot” in cui hai più fiches rispetto al tuo avversario e puoi ottenere la sua taglia facendolo andare all-in. Questo ulteriore fattore dovrebbe essere di per sé un buon motivo perprovarci, soprattutto quando sono in gioco taglie progressive. Non essere troppo avventato nel tentare la sorte, ma neanche troppo prudente.

Oltretutto, se chi partecipa a questi tornei è spesso disposto a correre più rischi per sfidarti e ottenere la tua taglia, allora ricorda che la situazione è reciproca. Probabilmente, è meglio essere un po’ più prudente quando rischi il tuo stack, altrimenti potresti essere notato un po’ troppo.

Consiglio 6: Scegli i tornei adatti in base al bankroll management (BRM)

Quando dovrai scegliere tra i tantissimi tornei proposti, soprattutto sui siti più grandi, assicurati di continuare a giocare alla portata del tuo poker bankroll. Data la varianza insita nei tornei, puoi passare un sacco di tempo senza vincere molto denaro anche se sei un giocatore solido.

Assicurati anche di adottare un adeguato BRM per il tipo di gioco. Ad esempio, i tornei hyper-turbo avranno molta più varianza rispetto a quelli più strutturati in cui le abilità hanno un peso maggiore nei risultati.

Quindi, per questi tornei a elevata varianza dovresti avere una quantità totale di buy-in maggiore (bankroll) di quanta ne avresti altrimenti.

Consiglio 7: Chiudi più tavoli quando vai in deep run

La fase finale dei tornei è il momento in cui si vincono più soldi. È in questa fase che hai l’opportunità di realizzare il tuo maggiore ROI (return of investement) da un torneo. Per questo è fondamentale che mentre vai in deep run online non ti metta a nessun nuovo/inutile tavolo di torneo. Potresti distrarre la tua attenzione non notando se i tuoi avversari si muovono bene o male nella fase conclusiva di un particolare torneo.

L’estrema concentrazione che potrai sfruttare non essendo distratto da altri tavoli ti ricompenserà grandemente con risultati migliori.

Consiglio 8: Evita distrazioni inutili

È facile che nel confort di casa tua ci siano televisione accesa, musica a tutto volume, famigliari o amici con cui parlare, o le notifiche del telefono. Anche internet è fin troppo alla portata, così come tante altre distrazioni simili.

Niente distrazioniSe vuoi giocare a poker con profitto, allora devi considerarlo come un lavoro. Non vedrai mai i grandi atleti distratti nelle giornate di partita; analogamente, elimina tutte le distrazioni attorno al tuo computer in modo da concentrarti su ciò che conta davvero.

Consiglio 9: Sfrutta al massimo le tue pause di cinque minuti 

Le lunghe sessioni di poker richiedono un grande impegno mentale per il tuo cervello. Di conseguenza, è vitale usare il più efficacemente possibile le pause che avrai ogni ora al fine di resettare la tua mente e permetterle di riposare un po’. Vai prendere una boccata d’aria; fai circolare il sangue nelle tue gambe; vai in bagno; riempi la tua bottiglia d’acqua.

La tua mente funziona meglio quando riesce ad avere questi “sfoghi” ogni ora. Non sprecarli, soprattutto quando sei in deep run e stai già affrontando una lunga sessione!

Consiglio 10: Accedi al numero maggiore di tavoli che riesci a giocare con profitto

La varianza si disperde su volumi grandi. Significa che se hai un’idea abbastanza buona dei tuoi win rate e ROI per i tornei, più tornei giocherai, più probabilmente raggiungerai quell’obiettivo che per te è la norma. Dovresti quindi puntare al multi-table più che puoi, senza che ciò ostacoli la tua capacità di decidere, in quanto così riuscirai a guadagnare di più.

Se hai difficoltà a giocare tavoli multipli, allora punta alle stakes più basse possibili per i tornei e aggiungi un tavolo in più del solito; poi un altro, e poi un altro ancora. Giocare questi tornei con stakes minime non accrescerà il tuo ROI o il tuo bottino, ma ti permetterà di migliorare le tue abilità multi-tabling senza che ciò vada troppo a discapito del tuo bankroll.

In conclusione

Abbiamo elencato una serie di consigli specifici per migliorare il tuo gioco nei tornei. Ti serviranno per andare oltre la strategia per i tornei, integrandola, per continuare a restare a galla nel poker contemporaneo.

Buona fortuna al tavolo!

Sull'autore
Di

Matthew Cluff è un giocatore di poker specializzato nelle partite 6-Max No Limit Hold’em. Inoltre si occupa regolarmente di contenuti di poker online per vari siti.