In passato i giocatori venivano definiti “maths player” o “feel player”, e quelli con capacità superiori in uno di questi campi erano molto probabilmente dei vincenti. Oggi però, con la qualità della community di giocatori in costante evoluzione, devi avere sia una buona comprensione dei concetti matematici del poker che un buon intuito per restare a galla.

In questo articolo approfondiremo alcuni concetti matematici fondamentali da padroneggiare quando s'inizia, tra cui quelli relativi a poker equity (pot equity) e fold equity.

SOMMARIO

COS’È LA POKER EQUITY?

Nel poker, la equity indica la porzione del piatto che è tua in base alla probabilità o percentuale che tu vinca la mano in un certo momento. In altre parole, l’equity è la percentuale delle volte in cui dovresti vincere una specifica mano di poker.

Ad esempio, se nel piatto ci sono $1.000 e al momento sei favorito all’80% per la vittoria della mano, la tua pot equity è di $800.

Di conseguenza, la strategia vincente generale che dovresti seguire quando hai un vantaggio di equity sul tuo avversario è di effettuare una value bet. E ciò per due motivi fondamentali:

  • Guadagni equity nel piatto se il tuo avversario vede. Immagina di puntare $500 in un piatto di $1.000 con un vantaggio di equity dell’80%. Se il tuo avversario decide di vedere, hai $400 in equity (80% x $500 di call del tuo avversario) dal piatto.
  • Impedisci al tuo avversario di capire la propria equity, puntando e dandogli la possibilità di passare. Immagina che il tuo avversario abbia un’equity del 20% e tu riesca a farlo passare dopo la tua puntata. A quel punto avevi un’equity dell’80%, e facendo passare il tuo avversario è salita al 100%.

NOTA: per adottare una strategia equilibrata e massimizzare l’expected value (EV), non sarà sempre giusto puntare quando hai un vantaggio di equity in mano.

Nel poker, la cosa complicata è che l’equity di un giocatore cambia continuamente nel corso di una mano, dal pre-flop al flop fino al turn e al river. Devi quindi valutare e ri-valutare costantemente le probabili mani e/o range dei tuoi avversari, determinare correttamente il modo in cui la tua mano e/o range si adeguano e dedurre al meglio l’azione da intraprendere. Guarda Kara Scott intervistare Ana Marquez sull’equity:

 
 

GRAFICO DI POKER EQUITY

Uno dei modi con cui puoi aumentare la tua capacità di calcolare l’equity durante una mano consiste nell’usare e memorizzare grafici di equity per situazioni che incontrerai frequentemente nel poker.

Ecco alcuni grafici per questi scenari pre-flop e post-flop:

Scenari pre-flop comuni

Common Preflop Scenarios

Scenari Post-flop comuni

Common Preflop Scenarios


*OESD = Progetto di scala bilaterale

COME CALCOLARE LA POKER EQUITY?

A questo punto potresti chiederti come vengono calcolate queste percentuali. All’inizio, per assistere i giocatori nel prendere queste decisioni, si usano molto spesso programmi informatici di cui parleremo più dettagliatamente nella successiva sezione “Pratica e software”.

Dopo l’inserimento di mani e/o range dei giocatori, il software esegue velocemente migliaia di simulazioni per scoprire quanto spesso ogni giocatore vincerà la mano. La quantità di possibili combinazioni diverse può variare a seconda della street (pre-flop, flop, ecc.), e ciò significa che l’impiego di queste simulazioni è molto importante nella definizione di stime precise delle equity di un giocatore.

Anche se durante la partita è praticamente impossibile eseguire questi calcoli complessi, facendo pratica con appositi software e studiando grafici come quelli precedenti, le ipotesi di equity da parte di un giocatore possono diventare molto più precise.

In particolare, una tecnica utile per calcolare l’equity quando sei in un progetto è la “Regola del 2 e del 4” (o 4 e 2). Se sai quanti “outs” ti servono per migliorare la tua mano e per avere una probabile vittoria, moltiplica questo numero per 4 con due carte (azione al flop) e determina la tua equity approssimata. Con una sola carta in arrivo, devi moltiplicare il numero per 2.

ESEMPIO: hai un progetto di colore al flop e pensi che il tuo avversario punti con molte one-pair hand. Se pensi che la tua mano vincerà se riesci a fare colore, puoi usare la “Regola del 2 e del 4” per calcolare la tua equity approssimata, o possibilità di vittoria.

Con 13 carte di ogni seme, 2 nella tua mano e 2 nel flop, rimangono 9 outs che possono farti fare colore.

  • 9 outs x 4 = 36% = la possibilità di fare colore dopo il flop (con 2 carte in arrivo)
  • 9 outs x 2 = 18% = la possibilità di fare colore dopo il turn (con 1 carta in arrivo)

Confronta queste equity a quelle elencate nel più preciso grafico precedente e vedrai che sono quasi precise!

POKER EQUITY: PRATICA E SOFTWARE

Esistono molti siti e software diversi che ti aiutano a capire le equity per situazioni hand vs hand, hand vs range e range vs range.

I principianti possono usare il Poker Odds Calculator di 888poker per il calcolo di particolari equity di situazioni hand vs hand per ogni numero di giocatori.

Ci sono poi programmi come PokerCruncher per Mac e Pokerstove ed Equilab per Windows, che possono aiutarti a simulare l'equity, con più in primo piano i range di mano. Anche PokerTracker4 è integrato con una componente equity calculator.

In definitiva, più sperimenterai con diverse simulazioni, più diventerai bravo a determinare il tuo vantaggio o svantaggio in una particolare situazione.

NOTA: Ricorda, i range cambieranno per i diversi giocatori. Assicurati di fare esperimenti con i tuoi calcoli usando range ampi e ristretti, per adattarti a tali differenze, dalle varie posizioni.

Dopo avere fatto pratica, sentiti libero di testare la tua conoscenza con un programma incredibile chiamato Uhlvar Equity, compatibile con Mac e Windows. Puoi creare diversi scenari casuali pre-flop/post-flop/tipi di mani particolari/ecc., in cui capire le equity delle mani proposte.

Anche se solo disponibile per calcoli hand vs hand, l’uso di questo programma accrescerà ulteriormente la tua capacità di prevedere con precisione le equity durante una mano.

Poker Equity 2

 
 

FOLD EQUITY

La fold equity indica l’equity che un giocatore può ottenere da un piatto se il suo avversario passa, ad esempio dopo che ha puntato o rilanciato.

Puntate e rilanci servono per negare al tuo avversario la possibilità di rendersi conto della propria equity, dandogli la possibilità di passare. Allo stesso modo, in alcuni casi può essere redditizio bluffare e/o fare semi-bluff: con la fold equity un giocatore guadagna più equity in una mano.

È per questo che i giocatori passivi sono spesso anche perdenti, in grado di vincere un piatto solo se si rendono pienamente conto dell’equity della propria mano e non tramite un’ulteriore fold equity.

Fold equity = (probabilità che l’avversario passi) x (vantaggio in equity se l’avversario passa)


Usando la formula precedente, supponiamo che un giocatore con un’equity del 30% punti il piatto e abbia una possibilità dell’80% di far passare il proprio avversario con una mano marginale.

La sua fold equity diventa (80%)x(70%) = 56%. Quindi, se punta, la sua equity aumenta a: 30% (equity attuale) + 56% (fold equity) = 86%!

HAND EQUITY

Quando calcoli l’equity della tua mano devi prendere in considerazione tre cose:

  1. Le mani e/o il range probabili del tuo avversario in base a posizione, tendenze, importo delle puntate e altri tell;
  2. Le pot odds;
    - Se vedi la puntata del tuo avversario, prendi in considerazione tanto le pot odds immediate quanto le implied odds che ottieni;
    - Se stai puntando e vuoi fissare un prezzo svantaggioso con cui il tuo avversario continuerà con un progetto e/o una mano più debole, prendi in considerazione l’importo corretto per la puntata che dovresti fare, in modo che non ottenga il prezzo giusto per chiamare. Questa aumenterà la tua fold equity.
  3. L’equity della tua mano in rapporto ai due punti precedenti.

POKER EQUITY: STRATEGIA

È più probabile che i tuoi avversari vogliano passare dopo una o più puntate o rilanci se:

  • Hanno dato l'impressione di avere carte deboli durante la mano;
  • Hai un vantaggio di range significativo;
  • Hanno una statistica frequente di “fold al cbet” (controlla il tuo HUD).

Per calcolare l’expected value di una puntata o di un rilancio, considerando anche la fold equity, è consigliato applicare la seguente formula. NOTA: poter determinare la probabilità di un fold del tuo avversario dipende spesso da una tua valutazione arbitraria. Saper leggere il tuo avversario e cercare di determinare la forza della sua mano ti aiuterà a stimare con più precisione la possibilità che passi.

EV = (percentuale villain fold) x (vincita del piatto) + (percentuale villain call) x (pot equity – importo messo nel piatto)

Immagina ad esempio uno scenario di all-in al turn. Ci sono già $300 nel piatto quando vai all-in per $200. Stai facendo un semi-bluff con un progetto di colore e una over-card con 12 outs per quella che ritieni essere un’equity di circa il 24%. Pensi che il tuo avversario passerà l’80% delle volte.

EV formuls 1

In questo caso il tuo expected value dell’all-in per $200 è +$233,60.

Tuttavia, sarebbe peggio andare all-in se tu pensassi che il tuo avversario veda più frequentemente. Supponiamo che veda l’80% delle volte invece del 20%:

EV formula 2


Quindi, anche se avresti comunque profitto sul lungo periodo facendo all-in in questo scenario, sarebbe molto più lucroso farlo se pensi che il tuo avversario passerà una percentuale maggiore di volte.

POKER EQUITY VS RANGE

È comunque impossibile stabilire con assoluta precisione la mano del tuo avversario: per questo motivo è fondamentale assegnargli un range di mani e poi calcolare la tua equity contro questo range.

Tuttavia, se non riesci a conoscere le equity precise delle situazioni “hand vs hand”, allora scoprire le equity per situazioni “hand vs range” e “range vs range” sarà praticamente impossibile.

Per questo motivo, allenarsi con gli equity calculator e fare pratica con molte situazioni diverse quando sei lontano dal tavolo è un vero e proprio must.

POKER EQUITY VS POT ODDS

Una volta ottenuta un’approssimazione dell’equity della tua mano, devi valutare quali saranno le tue pot odds per sapere se puoi continuare con profitto, soprattutto nei casi in cui sei su un progetto e vuoi vedere.

NOTA: per un approfondimento sulle pot odds e su some calcolarle, leggi questo articolo.

In breve, puoi usare la già citata “Regola del 2 e del 4” per calcolare l’equity approssimata che hai in mano. Ottenuta questa, puoi confrontarla con le pot odds.

Se ci sono $100 nel piatto e il villain ne punta $50, devi vedere con $50 per vincere potenzialmente $150. Quindi, le pot odds che hai sono di 3 a 1, o del 25%. A questo punto devi avere una mano con un’equity superiore al 25% se vuoi un profitto sul lungo periodo.

Qualche volta, però, puoi chiamare anche se hai un’equity inferiore, ovvero quando pensi di avere delle implied odds abbastanza buone. Le implied odds possono colmare la differenza monetaria per le corrette pot odds immediate che ti servivano per vedere.

Per riassumere, per poter prendere decisioni lucrose al tavolo da poker e poter continuare nel gioco è fondamentale avere le odds vs equity corrette.

RANGE DI POKER EQUITY

Se siete giocatori esperti, anche se il solo impiego di equity e pot odds dovrebbe esservi di grande aiuto nel prendere decisioni migliori al tavolo, potete e dovreste anche prendere in considerazione l’equity di tutto il vostro range contro quello dei vostri avversari.

Se avete un vantaggio di range in termini di equity, potete usare spesso una strategia molto aggressiva, bluffare più spesso e accaparrarvi con successo il piatto con l’aiuto della fold equity.

Sperimenta con gli equity calculator per vedere la differenza tra i vari range (tight/loose) da posizioni diverse (early/mid/late/blind) su board diversi.

CONCLUSIONE

Comprendere l’equity ti aiuterà a capire quando è probabile che tu sia avanti o indietro agli avversari in determinate situazioni, in modo da scegliere in maniera più consapevole se fare check, bet, raise o fold.

In generale, puntare quando hai un vantaggio di equity aumenterà le tue vincite sul lungo periodo. Analogamente, fare check e fold quando hai uno svantaggio di equity, e non stai ottenendo le giuste pot odds per continuare, diminuirà le tue perdite nel tempo.

Di conseguenza, l’aumento del tuo win rate inizia dalla comprensione della tua equity durante una mano.

Sull'autore
Di

Matthew Cluff è un giocatore di poker specializzato nelle partite 6-Max No Limit Hold’em. Inoltre si occupa regolarmente di contenuti di poker online per vari siti.