Il poker cinese è una variante unica che in quanto a gioco non assomiglia molto alle altre forme di poker più diffuse, come Hold’em, Omaha o Stud. Tuttavia, ti basta avere familiarità con i punteggi di mano tradizionalmente usati nel poker e dovresti riuscire a giocare più che bene a questa emozionante variante!

In breve, dopo avere ricevuto le loro 13 carte iniziali (sì, 13!), i giocatori devono dividerle in tre mani diverse: due mani da cinque carte ciascuna e una da tre carte. Per ognuna di queste mani, ogni giocatore cerca di ottenere il punteggio più alto rispetto a quello delle mani dei suoi avversari.

Data la quantità di fortuna che implica e il modo in cui si controlla completamente la scelta di dividere le proprie carte in diverse mani, è un gioco molto eccitante e divertente, anche per i giocatori meno esperti.

Quindi, in questa variante del poker puoi in un certo senso determinare la tua sorte cercando di capire l’ordine ideale in cui dovresti disporre le tue carte!

In definitiva, non devi essere un professionista esperto per giocare bene, assicurati però di conoscere i punteggi del poker prima di iniziare!

Sommario

Le regole del poker cinese

Dato che ogni giocatore riceverà 13 carte all’inizio di ogni mano, il numero massimo di partecipanti è quattro. Questo è il formato più diffuso, ma sono accettate e permesse anche partite tra due o tre giocatori.

Una volta che i giocatori hanno disposto le proprie carte in diversi gruppi di mani, possono sia "arrendersi" (vedi la definizione seguente) sia scegliere di giocare la propria mano. I giocatori che non si arrendono scoprono le proprie mani in senso orario, iniziando dalla sinistra del dealer; a questo punto inizia il conteggio dei punti (ulteriori dettagli su questa fase nella seguente sezione "Punteggio").

poker players sat around a table

Il poker cinese

È importante tenere in considerazione alcuni dettagli:

  • Vittoria diretta: bisogna notare che se un qualsiasi giocatore realizza tre colori o tre scale nelle proprie mani, vince automaticamente e direttamente l’intera mano, indipendentemente dalle mani degli altri giocatori, vincendo tre unità da ogni giocatore che non si era ancora arreso.
  • Resa: regola facoltativa, ma generalmente adottata, che dovrebbe essere concordata tra i giocatori prima dell’inizio del gioco. In questa fase, un giocatore pagherà un importo prestabilito, di solito a metà tra l’importo che avrebbe perso: se avesse perso due o tre mani allora, ad esempio, dalle due alle 2,5 "unità”, e non giocherà le proprie mani contro gli altri avversari. Fortunatamente, però, non paga neanche le royalties, un concetto che ritroveremo più avanti, nel caso in cui ve ne fossero in quel giro.
  • Mis-Set Hand/sballare: se un giocatore dispone le proprie carte nell’ordine sbagliato, sia mischiando la mano middle e quella back in quanto a forza delle mani, sia non avendo le proprie mani di cinque carte di valore maggiore rispetto alla propria mano di tre carte, ecc., allora deve pagare a ogni giocatore l’importo che avrebbe pagato se avesse perso con ognuna delle tre mani. Nota che chi dispone male le proprie carte non deve pagare chi si è già arreso. I giocatori devono decidere in anticipo se chi ha sballato dovrà comunque giocare le proprie mani come da tradizione e segnarle di conseguenza, o se la sua mano sarà calcolata come resa e la penalità di tre unità a ogni giocatore basterà per la mis-set hand.

Per spiegare meglio le regole, diamo un’occhiata alla seguente sezione sullo svolgimento e su come giocare una mano di poker cinese.

Come giocare a poker cinese: la partita

  1. Distribuzione delle carte: il dealer, che cambia dopo ogni mano in senso orario, distribuisce 13 carte a ogni giocatore a partire da quello alla sua sinistra.
  2. Disposizione: ogni giocatore dispone le proprie carte nelle tre mani sopra descritte: due da cinque carte, chiamate "middle" e "back" con le quali cerca di comporre le mani con il punteggio più alto, e una da tre carte chiamata "front", nella quale non valgono scala e colore.
  • NOTA: la "back" deve essere la mano più alta delle tre.
  • NOTA: la "front", anche se è un tris, deve comunque essere messa come prima mano, e dobbiamo assicurarci che la middle e la back abbiano un punteggio maggiore del tris. In caso contrario s'incorrerà in una penalità, come descritto nella precedente sezione su "Mis-Set Hand".
  1. Disposizione/esposizione: i giocatori dispongono poi le proprie carte coperte sul tavolo, una davanti all’altra. La mano back, quella più forte di cinque carte, deve essere quella più vicina a loro, quindi la middle e poi la front di tre carte, come si vede nel grafico sottostante.
chinese_poker_diagram

Il grafico delle mani del poker cinese

  1. Decidere se giocare la propria mano: i giocatori dichiarano a turno se intendono giocare la propria mano, partendo da quello alla sinistra del dealer. Se previsto dagli accordi presi, a questo punto un giocatore può decidere di "arrendersi".
  2. Royalties: i giocatori annunciano poi le proprie royalties nello stesso ordine. Ulteriori dettagli su questo argomento nella sezione "Punteggio".
  3. Svelare le mani: i giocatori svelano le proprie mani, front, middle e back.
  1. Assegnare i punti: in questa fase si stabiliscono le mani vincenti e si cambiano/attribuiscono/conteggiano le unità/i soldi.
  2. Mano successiva: conclusasi la mano con il conteggio di tutti i punti, il bottone del dealer si sposta a sinistra di un posto, si mischiano le carte e s'inizia un’altra mano.

Mani di poker cinese

È fondamentale conoscere i punteggi standard del poker in modo da riuscire a organizzare le proprie mani correttamente dalla più forte alla più debole.

Segue una tabella dei vari punteggi delle mani nel poker:

  1. Scala Reale: A-K-Q-J-T (tutti dello stesso seme)
  2. Scala Colore: 8-7-6-5-4 (tutti dello stesso seme)
  3. Poker: A-4-4-4-4
  4. Full: A-A-A-J-J (tris e coppia)
  5. Colore: A-J-8-4-2 (tutti dello stesso seme)
  6. Scala: 8-7-6-5-4 (di semi diversi)
  7. Tris: A-K-5-5-5
  8. Doppia Coppia: A-A-J-J-2
  9. Coppia: A-A-7-4-2
  10. Carta Alta: A-Q-9-6-3 (semi diversi, non in sequenza e nessuna coppia)

Per ripetere quanto detto nella sezione "Regole", è essenziale ricordare che se le tre mani di un giocatore sono tutte scale o tutte colori, allora tale giocatore vince automaticamente l’intera mano!

Si deve inoltre notare quali siano le possibilità per la mano a tre carte. Colori e scale non contano, e nemmeno sono disponibili abbastanza carte per comporre mani troppo forti.

Pertanto, la mano con 3 carte potrà contenere:

  • Tris;
  • Coppia (con un kicker);
  • Carta Alta

Conteggio dei punti nel poker cinese

Invece di puntate come i bui o gli ante in altre varianti di poker, quello cinese usa punti chiamati unità, che sono importi di denaro predefiniti su cui i giocatori si accordano prima dell’inizio della partita.

Pertanto, non essendoci bisogno di chips, si può tenere nota dei punteggi con carta e penna, cosicché i giocatori non devono pagare dopo ogni mano ma sistemano le cose tra loro a fine partita.

Chinese scroll

Il punteggio nel poker cinese

Ogni giocatore incassa un’unità da ogni altro giocatore di cui batte la mano e tale procedimento si adotta per le mani front, middle e back separatamente e rispettivamente.

Ad esempio, supponi il seguente ordine di punteggio per le mani back. Per ogni giocatore è segnato il numero di unità vinte o perse per questa mano con, nella sezione successiva, una spiegazione di come si sono ottenuti questi numeri:

  • Giocatore uno (mano back più alta): + 3 unità
  • Giocatore due: + 1 unità
  • Giocatore tre: - 1 unità
  • Giocatore quattro (mano back più bassa dei quattro giocatori): - 3 unità

Conteggio dei punti

  1. Il giocatore uno riceve unità da ogni giocatore perché la sua back batte quella di tutti gli altri giocatori (+3 unità complessive).
  2. Il giocatore due dà un’unità al giocatore uno perché perde contro di lui ma riceve unità dai giocatori tre e quattro perché batte le loro mani (+1 unità complessiva).
  3. Il giocatore tre dà un’unità ciascuno ai giocatori uno e due perché perde contro di loro ma riceve un’unità dal giocatore quattro perché lo batte (-1 unità complessiva).
  4. Il giocatore quattro dà un’unità ciascuno ai giocatori uno, due e tre perché perde la sua back contro tutti e tre gli altri giocatori (-3 unità complessive).

Quindi, l’assegnazione dei punti si ripete separatamente per la middle e la front.

Punti bonus

Si possono assegnare anche delle unità "bonus" addizionali, anch'esse decise in anticipo, se un giocatore ottiene una combinazione variabile di mani front, middle, o back durante lo stesso giro:

  • In alcune versioni del gioco, i giocatori ricevono un’unità extra da ciascun giocatore se vincono due delle tre mani.
  • In altre versioni, questo bonus viene dato solo se un giocatore si aggiudica tutte e tre le mani.

Esistono due metodi di gioco standard che assegnano queste unità bonus. Prima di giocare, assicuratevi di decidere quale preferite usare:

  • Metodo 1-6: se, e solo se, un giocatore vince tutte e tre le mani, riceve tre unità bonus da ogni altro giocatore. Non viene quindi assegnato nessun bonus se un giocatore vince solo due mani su tre.
  • Metodo 2-4: Se un giocatore vince la maggior parte delle mani, quindi due o tre, allora incassa una unità bonus da ognuno degli altri giocatori.

Calcolare più semplicemente il punteggio

Con più di due giocatori, il modo più semplice di tenere il punteggio consiste nel calcolare i punti separatamente tra due giocatori. Iniziate a calcolare i punti vinti/persi partendo dalla sinistra del dealer.

Mettete le sue mani a confronto con le rispettive mani del giocatore alla sua sinistra e continuate con i giocatori successivi. Fate il confronto delle mani dei restanti giocatori non ancora conteggiati, finendo con il calcolo tra il giocatore tre e il dealer, ovviamente dando per scontato che ci siano quattro giocatori.

Ecco un esempio di registro comune per il punteggio:

table 1

Esempio di punteggio giocatore uno

Con un foglio organizzati in maniera simile, ogni giocatore può controllare più facilmente se è in attivo o in passivo e saldare i conti più facilmente ai suoi avversari a fine partita.

Punti del poker cinese: aspetti interessanti

  1. È necessario sottolineare come in questo tipo di poker un giocatore possa avere la seconda migliore mano e vincere comunque dei soldi, se essa risulta migliore di quelle di altri avversari. Questa impostazione è diversa da altre forme di poker high-hand in cui c’è solo un vincitore, o un solo giocatore che vince soldi, a ogni mano, escluso il caso di split pot.
  1. Dato che ogni mano viene confrontata direttamente e individualmente con quella di un altro giocatore specifico, possono esserci diversi valori di unità corrisposte direttamente tra giocatori senza che gli altri ne siano interessati. Ad esempio, una "unità" tra due giocatori particolari potrebbe valere €50, mentre ogni altra unità assegnata nella partita valere solo €10. Si tratta di un’altra caratteristica unica di questa versione rispetto ad altre forme tradizionali di poker.

Royalties del poker cinese

Le royalties sono bonus assegnati ai giocatori che hanno mani particolarmente forti. Nel poker cinese possono essere assegnati due tipi di royalties, ma il numero esatto di unità per ogni royalty può variare e deve essere definito prima d'iniziare. È possibile utilizzare i grafici seguenti come base dalla quale partire:

  1. Hand-Ranking Royalties: si tratta di royalties assegnate in base al valore esatto delle mani, front, middle o back.
table 2

Esempio di royalties sulla base del ranking della mano

  1. Naturals: si tratta di un tipo speciale di royalties assegnato in base al fatto che tutte e 13 le carte ricadano in una determinata categoria di "mano speciale", come indicato qui sotto. È importante notare che le naturals vengono assegnate prima che qualcuno possa arrendersi, e anche che il giocatore che le ottiene non giocherà la sua mano: egli riceverà difatti semplicemente i punti bonus corrispondenti. Se lo si desidera, il gioco potrà continuare per i rimanenti giocatori.

Mano - tre unità
Sei coppie - tre unità
Tre scale - tre unità
Tre colori - tre unità
No Broadway Cards* - tre unità Dragone con 13 carte diverse, dall’asso al re, quindi 13 unità

*Facoltativo

A volte, le royalties vengono assegnate a qualsiasi giocatore che abbia una mano con determinati requisiti, altre volte invece solo a quello dotato della miglior royalty in quella mano specifica.

Ad esempio, se nella back un giocatore ha scala colore e un altro ha scala reale, allora le royalty verranno assegnate solo al giocatore che ha scala reale.

Varianti del poker cinese

Ci sono due varianti principali del poker cinese: Open-Faced e Pineapple. Entrambe includono anche un ulteriore elemento chiamato “Fantasy Land". Oltre a queste variati principali, ne esistono ancune alcune meno giocate.

Ecco intanto le principali:

  • Open-Faced: nel poker cinese Open-Faced, l’idea generale del gioco è la stessa, ma cambia il modo in cui le carte vengono giocate nelle tre diverse mani. In questo caso, i giocatori iniziano con solo cinque delle loro 13 carte finali e, partendo da chi siede alla sinistra del dealer, dispongono queste cinque carte a faccia in su per iniziare a formare le loro tre diverse mani. Nota che una volta che queste carte, e anche quelle successive, sono state posizionate, esse non possono più essere spostate!

Dopo questo giro iniziale, ogni partecipante pesca un’altra carta alla volta e l'aggiunge scoperta a una delle sue mani sul tavolo, e così fino al ricevimento di tutte e 13 le carte.

Pur non conoscendo subito le 13 carte finali, i giocatori possono sempre sballare o fare mis-set se alla fine non dispongono le loro tre mani in ordine corretto per valore, perdendo tutti i bonus/royalties cui avrebbero avuto diritto. Questo scenario è molto più comune nell’Open-Face rispetto al poker cinese classico. In questa variante è comunemente accettato che chi sbaglia debba pagare sei unità a ogni altro avversario che non abbia fatto mis-set. Inoltre, arrendendosi, si perdono due unità a favore di ogni avversario che non si è arreso. Come al solito, le unità possono essere variate/definite prima dell’inizio della partita.

Per il conteggio dei punti, si procede come nel poker cinese classico, con i giocatori che ricevono un’unità dai propri avversari per ogni mano che vincono. Il metodo 1-6 viene generalmente usato nell’Open-Face: solo chi vince tutte e tre le mani avrà come premio 3 unità supplementari.

Le royalties sono un po’ diverse rispetto al poker cinese classico, perché non si conosce dall’inizio tutta la propria mano. Essendo molto meno probabile riuscire a ottenerle, in particolare le hand-ranking royalties, i premi sono di solito maggiori rispetto a quelli del poker cinese classico.

La tabella seguente può fungere da esempio per decidere l'importo delle royalties nel poker cinese Open-Faced. Come sempre, i giocatori possono variare il numero di unità prima della partita:

table 3

Le royalties nel poker cinese Open-Faced

Le royalties non possono essere annunciate prima di avere completato la disposizione della mano, in quanto tutte le carte non saranno ancora state pescate, e vengono quindi calcolate durante il conteggio di ogni mano.

Fantasy Land: in questa integrazione facoltativa, ma comunemente adottata, dell’Open-Face, i giocatori che senza sballare ottengono una coppia di donne o mano superiore nella front, entrano in modalità Fantasy Land. Una volta entrati, essi godranno di un immenso vantaggio nella mano successiva: riceveranno tutte e 13 le carte della mano in una volta sola e le scopriranno solo quando i loro avversari avranno concluso la disposizione. Per restare in Fantasy Land nella mano successiva, i giocatori devono quindi ottenere uno dei seguenti punteggi:

  • Tris nella front;
  • Full (o superiore) nella middle;
  • Poker (o superiore) nella back.

 

  • Pineapple: questa variante è abbastanza simile al poker cinese Open-Faced, ma se le prime cinque carte vengono distribuite allo stesso modo, le altre invece vengono date in maniera diversa. Invece di riceverne e disporne una alla volta, a ogni turno successivo ogni giocatore ne riceve tre, ne gioca due al tavolo e ne scarta una coperta. Nota che, considerato che gli altri giocatori non vedono la carta scartata, potrebbe essere molto vantaggioso scartarne una di cui i tuoi avversari hanno bisogno!

Data la modalità di distribuzione, in questa variante ci sono solo cinque turni tra i giocatori e lo svolgimento del gioco è più veloce. A causa delle carte che comporranno il mazzo degli scarti, a tale variante può partecipare un massimo di tre persone. Se regole e requisiti della Fantasy Land restano gli stessi, nel Pineapple in questa modalità si ricevono 14 carte e se ne scarta una coperta per impostare e disporre la mano finale.

  • 7-2 Lowball: in questa variante, la mano middle è giocata come 2-7 low.
  • Criss Cross: questo formato è una variante heads-up con 2 giocatori del poker cinese classico. I giocatori ricevono due mani di 13 carte e ogni mano si scontra direttamente con quella corrispondete sull’altro lato del tavolo. I giocatori non possono scambiare le carte tra le due mani ricevute! In questa variante il gioco è leggermente più veloce e permette di giocare più mani in meno tempo, senza dovere mischiare e ridare le carte tra ogni singola mano.
  • La Wheel Straight: variante nella quale la scala minima A-2-3-4-5 è la seconda migliore dopo A-K-Q-J-T.

Quindi, la classifica delle scale è la seguente:

  • A-K-Q-J-T
  • A-2-3-4-5
  • K-Q-J-T-9
  • Ecc.

Strategia e consigli per il poker cinese

chinese_poker_hand

Le mani del poker cinese

  • Assicurati di non sballare: soprattutto nella versione classica del poker cinese, sballare o fare “mis-set” è un errore stupido che può costarti una perdita anche grossa. Metti le carte al posto giusto e assicurati di non fare pasticci!
  • Nella variante Open-Face, nota le carte scoperte dei tuoi avversari: vedere le carte sul tavolo può aiutarti a determinare quali siano quelle restanti nel mazzo e con quale probabilità tu riceva una certa carta utile alla tua mano. Fa attenzione alle carte scartate al fine di calcolare meglio outs e odds.
  • Non trattare la tua front come un mazzo degli scarti: la front dà comunque il 33% dei punti totali, vinti o persi, in ogni giro. Quindi, non cercare di avere mani forti soltanto in back e middle, rinunciando alla mano più piccola delle tre. Essa ha sempre una grande importanza e può aiutarti a trasformare le tue mani da perdenti a vincenti, sempre che tu rimanga concentrato su come sistemare al meglio le carte in tutte le mani, front inclusa.
  • Fai puntate basse: data la varianza e le oscillazioni insite nel poker cinese, gioca puntate minori rispetto a quelle con cui potresti sentirti a tuo agio, soprattutto nel tenere conto delle possibilità delle royalties. Immagina quanti soldi potresti perdere se qualcuno infila quella scala reale, indipendentemente da quanto bene o brillantemente giochi o disponi le tue mani da un turno all’altro! Certo, potrebbe verificarsi anche la situazione opposta, ma stai comunque attento: il poker cinese è un gioco di estrema variabilità e non dovrebbe essere giocato con puntate troppo alte o somme che non puoi permetterti di perdere.
  • Nella tua strategia complessiva, tieni conto di qualsiasi tendenza visibile del tuo avversario: consiglio valido più per Open-Face che per Pineapple, considerato che puoi vedere le carte dei tuoi avversari e che ci sono anche molti giri di pescata e di posizionamento. Nel decidere l’impostazione della mano, se noti un avversario a cui piace rischiare, uno che punta sempre a quella mano-più-improbabile-che-probabile-da-fare, allora adotta un gioco prudente! Non cercare niente di troppo ambizioso e lascia che il tuo avversario si rovini da solo, sballando o non riuscendo a fare mani decenti perché punta sempre a obiettivi irragionevolmente alti.

Poker cinese online

Anche se non popolare quanto l’Hold’em o l’Omaha, il poker cinese ha comunque una base devota di appassionati. Può essere giocato su alcuni siti online, generalmente in partite da tre o quattro giocatori.

Puoi fare pratica su un sito gratuito chiamato Primedope, dove puoi ricevere 13 carte, disporle a piacimento e analizzare in seguito come avresti invece potuto disporle al meglio.

Checklist: cose da decidere prima di giocare

Come avrai notato in questo articolo, sono molte le varianti e le regole facoltative che si possono applicare durante una partita di poker cinese. Questa sezione vuole aiutarti a ripassare i punti chiave per chiarire tutte le regole facoltative prima di iniziare ed evitare così ambiguità tra i giocatori.

  1. Che metodo di assegnazione di "unità bonus" state usando? Il metodo 1-6 (vinci tutte le mani, tre punti bonus) o il metodo 2-4 (vinci la maggior parte delle mani, un punto bonus)?
  2. Qual è l’importo preciso che dovrà pagare un giocatore che si arrende?
  3. Se un giocatore sballa la propria mano, può egli giocare ancora normalmente dopo avere pagato la penalità, partecipando quindi al calcolo dei punti per quel giro?
  4. Vi sono giocatori che usano tra loro unità di valori diversi?
  5. Volete giocare anche con la royalty natural facoltativa "No Broadway Cards"?
  6. Qual è il valore per ogni royalty? Volete cambiare l’importo di quelle citate in questo articolo o non usare del tutto alcune royalties, magari alcune delle naturals? Volete che sia premiato solo il giocatore che ha la migliore royalty della mano, o che ricevano punti tutti quelli che ne hanno una qualificata?
  7. Se giocate le varianti Open-Faced o Pineapple, volete giocare con Fantasy Land?

Riassunto del poker cinese

Per concludere, il poker cinese è un gioco affascinante tanto per gli amanti del poker quanto per chi cerca il brivido! Royalties, bonus, battere i tuoi amici e avere puntate diverse tra i vari giocatori, e tutto nella stessa partita!

Esso ti consente comunque di vincere soldi anche con la seconda migliore mano del giro e di controllare il tuo destino, ovviamente entro certi limiti, a seconda di come decidi di disporre le tue mani.

Questa variante ha un poco di tutto, ed è indubbiamente MOLTO divertente, se ti piace giocare a poker!

Sull'autore
Di

Matthew Cluff è un giocatore di poker specializzato nelle partite 6-Max No Limit Hold’em. Inoltre si occupa regolarmente di contenuti di poker online per vari siti.

Articoli Correlati
Cos’è la wheel nel poker?

Cos’è la wheel nel poker?

Le citazioni del poker: parole e saggezza

Le citazioni del poker: parole e saggezza

Che cos’è la rakeback nel poker?

Che cos’è la rakeback nel poker?

Cosa sono i 'bb' nel poker?

Cosa sono i 'bb' nel poker?

Le 7 mani di poker più famose della storia!

Le 7 mani di poker più famose della storia!

Cosa sono i blocker nel poker?

Cosa sono i blocker nel poker?

Chi vince tra poker e blackjack?

Chi vince tra poker e blackjack?

Cosa sono le hole cards nel poker?

Cosa sono le hole cards nel poker?

Poker a Las Vegas: una guida completa

Poker a Las Vegas: una guida completa

I più grandi piatti nella storia del poker

I più grandi piatti nella storia del poker